“Addio Whats App”. Ecco si quali smartphone non funzionerà più l’applicazione più diffusa del pianeta


WhatsApp ha annunciato che la sua app di messaggistica smetterà di funzionare su diversi vecchi smartphone. In un aggiornamento di un vecchio post sul blog della popolare applicazione di proprietà di Facebook, la società fa sapere che non offrirà più supporto dalprimo febbraio 2020 per i sistemi iOS 7 e precedenti e per le versioni di Android Gingerbread 2.3.7 e precedenti. Mentre per i Nokia S40 la scadenza è anticipata al 31 dicembre 2018.
Per questi sistemi operativi non sarà più possibile creare nuovi account ma si potrà continuare a utilizzare WhatsApp. Dal momento che però, avverte la società, non verranno effettuati sviluppi per questi sistemi operativi, alcune funzionalità potrebbero smettere di funzionare in qualsiasi momento.
A quanto pare mentre per alcuni i servizi non saranno più supportarti da un giorno all’altro, in altri casi la disattivazione potrebbe verificarsi più avanti. Insomma, l’app si potrà usare finché sarà disponibile ma non si potranno creare nuovi account. (Continua dopo la foto)






In ogni caso, fra quelli non più supportati ci sono tutte le versioni di Android precedenti alla 2.3.3 come Android 2.1 (Eclair), Android 2.2 (Froyo) e Android 2.3.7 (Gingerbread), che non sarà supportato dal 2020. E pensare che ancora è installato sullo 0,3% dei dispositivi, 6 milioni di utenti
Se si utilizza un sistema operativo obsoleto, WhatsApp consiglia di eseguire l’aggiornamento a una versione più recente oppure a una delle seguenti: Android 4.0 o successivi; iOS 8 o successivi; Windows Phone 8.1 o successivi. (Continua dopo la foto)






Al momento, si spiega poi, non esiste un’opzione per trasferire la cronologia delle chat tra piattaforme. Tuttavia, viene fornita l’opzione per inviare la cronologia chat allegata a un’email. Fra gli altri che non potranno più far girare l’app di messaggistica ci saranno i telefoni della serie Asha, di grande successo negli anni passati soprattutto nei mercati emergenti, i sistemi operativi Nokia Serie 40 (quello usato appunto dagli Asha, la chat morirà il prossimo 31 dicembre) e Symbian S60, montato su telefoni vecchi anche di 16 anni. (Continua dopo la foto)



 


I pià recenti risalgono al 2009 come il 5530 Xpress Music. Addio anche a BlackBerry OS and BlackBerry 10. Insomma, siete ancora in tempo per correre ai ripari ed evitare brutte sorprese. Una volta sistemato tutto questo potete stare tranquilli, niente vi porterà via la vostra amata App.

Ti potrebbe interessare :“Slip sporchi di cacca”. Vergogna assoluta: il vip della tv “beccato” così. È choc

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it