“Vi blocca il telefono. Occhio a questo messaggio”. Allarme WhatsApp: se ricevete quel particolare testo, meglio cancellarlo subito. Come difendersi dalla “trappola” che spaventa gli utenti


 

Mesi fa gli utenti Apple si erano trovati a fare i conti con un allarme a sorpresa dilagato in rete, un messaggio che se ricevuto e aperto poteva portare al blocco del proprio iPhone con necessità di ricorrere a un tecnico per riuscire a recuperare le funzionalità del proprio accessorio. Neanche il tempo di informarsi su ogni accortezza necessaria per evitare la pericolosa trappola ed ecco un nuovo spauracchio, l’ennesimo sms capace di mandare in tilt il cellulare. In passato era stata uno speciale carattere in lingua telugu a creare danni a destra e a manca. Stavolta, invece, non si tratta di simboli appartenenti a qualche idioma poco conosciuto anche se il risultato finale resta più o meno lo stesso: il blocco dello smartphone di chi lo riceve per alcuni secondi non permettendo alcuna azione sullo schermo. Il messaggio ricevuto è essenzialmente una stringa che vede la presenza di un puntino nero con la scritta sopra in cui si afferma “se tocchi il punto nero (dito verso il basso) WhatsApp si bloccherà”. Un avvertimento assolutamente da non sottovalutare. (Continua a leggere dopo la foto)







Sì perché anche se inizialmente il testo sembra appartenere alla più classica delle catene telematiche, di quelle che ogni giorno ci disturbano, i risultati sono esattamente quelli promessi e di divertente non c’è poi moltissimo. Toccare il puntino nero che ci viene inviato a mo’ di sfida porta infatti a diversi secondi in cui lo schermo del telefonino sarà completamente inutilizzabile. Tra i primi a lanciare l’allarme dopo essersi imbattuto in alcune segnalazioni di questo tipo è lo youtuber Tom Scott, che ha spiegato il perché della strana dinamica: il messaggio contiene infatti ben 1996 caratteri Unicode invisibili ma letti dal sistema del telefonino. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Questo comporta il blocco del sistema stesso, che risulta impegnato nella lettura della sequenza e dunque non permette all’utente di realizzare ulteriori azioni sullo smartphone. Un messaggio dunque decisamente fastidioso che vero, a differenza di quanto accadeva con il carattere indiano sull’iPhone il quale doveva essere necessariamente riavviato per funzionare nuovamente, non blocca definitivamente lo smartphone ma di fatto rende necessario attendere i secondi di lettura del codice per poter poi nuovamente riprendere in uso il device. Il problema si verifica anche se il messaggio viene ricevuto su Messenger o altre chat, non solo tramite WhatsApp.

“Attenzione!”. Whatsapp, cosa succede alla app dei messaggi. L’ultima regola in arrivo fa ‘tremare’ qualcuno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it