La memoria sull’iPhone si è esaurita? Ecco qualche trucchetto per avere più spazio per le tue foto, i tuoi video e per scaricare i giochi


 

L’iphone è senza dubbio il device più desiderato degli ultimi anni. Ormai parecchi anni fa la “Apple” produttore di iphone, rivoluzionò il mercato dei telefoni cellulari con questo sorprendente “smatphone”. Il device di casa “Apple” possiede una infinità di funzionalità. In molti sanno che iPhone non consente di espandere la sua memoria ed è disponibile all’acquisto in tre livelli di “stoccaggio” con prezzi che salgono a secondo del numero di GB: 16GB, 32GB, 64GB o 128GB. L’iPhone non consente di archiviare dati su schede microSD esterne, ma esistono qualche escamotage per avere piùspazio nella memoria del telefono. Vediamo come.

(Continua a leggere dopo la foto)








1. Un primo modo per aumentare GB di memoria sul proprio iPhone è tanto ovvio quanto efficace: cancellare i dati che si ritengono meno importanti, come le app o vecchio materiale scaricato dal web. È consigliabile, ad esempio, eliminare le app di giochi ai quali si ha rinunciato a giocare oppure le utility utilizzate molto di rado. Per farlo, basterà cliccare sul menu delle “Impostazioni” dell’iphone, selezionare la voce “Gestisci Spazio” e visualizzare la lista delle app scaricate sull’iPhone. Ogni app ha la propria pagina di proprietà ed informazioni tecniche. Da tale pagina sarà possibile eliminare.

2. Un altro modo è quello di cambiare il componente della memoria interna. Passare quindi da 16 o 32 giga di memoria a 128 giga. Basta aprire la scocca unibody, prelevare la Nand Flash, cioè il pezzo originale, e inserire un componente alternativo da 64 giga (65 euro circa), o a una memoria di 128 giga (80 euro). Questo sistema però non è sicurissimo. La Apple, infatti, non vuole facilitare la vita di chi opta per questa strada, e di conseguenza realizza gli iPhone sulla base di una tecnica costruttiva speciale in funzione della quale aprire i telefono senza rovinarli è quasi impossibile. Ciò significa che che vi si dovesse rompere il telefono durannte la rimozione della scheda non vi sarà rimborsato.

3. Dropbox – il famosissimo servizio di cloud storage disponibile anche per computer. Consente di conservare online e sincronizzare gratuitamente su tutti i propri dispositivi 2GB di dati (che possono diventare qualcosina in più invitando altri amici in Dropbox e partecipando a concorsi e promozioni). Esiste anche un piano a pagamento da 9,99 euro/anno per aumentare lo spazio a 1TB.

Ci tieni al tuo iPhone? Allora non farti conquistare dall’ultima (strana) tendenza che spopola tra gli utenti dello smartphone della Mela… Ecco di cosa si tratta

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it