WhatsApp, ecco le ‘faccine’ da evitare a tutti i costi. Quelle emoji che l’altro sesso vede come respingenti (e a volte anche offensive) senza che voi lo sappiate


 

San Valentino si avvicina e non siete ancora riusciti a trovare l’anima gemella, costretti a correre il rischio di una serata triste e solitaria mentre gli amici, puntualmente “accoppiati”, vi abbandonano? Forse non lo sapete ma la colpa potrebbe essere del vostro modo di comunicare. Un’affermazione un po’ provocatoria, certo, ma che è stata realmente fatta dal sito britannico insurance2go.co.uk che ha analizzato le conversazioni fatte da migliaia di utenti e le reazioni suscitate nei destinatari dei messaggi. In particolare, nel mirino sono finite le “faccette utilizzate”, alcune delle quali si rivelerebbero al dunque controproducenti quando l’obbiettivo è conquistare il nostro lui o la nostra lei. Al numero uno delle emoji da non utilizzare spunta così “l’occhiolino”, che secondo il sito viene interpretato come un tentativo di prendersi una confidenza in realtà non ancora raggiunta. Da cassare, a tutti i costi. Non va meglio per il bacino con cuore, anche quello spesso inviato troppo in anticipo sui tempo, col rischio di spingere l’altro a fare un passo indietro. (Continua a leggere dopo le foto)



Scorrendo nella classifica delle emoji utilizzate a sproposito e che finiscono per avere un effetto respingente invece che favorire lo svilupparsi di una relazione, anche la faccina con due dolci cuori al posto degli occhi andrebbe evitata durante i primi approcci, altrimenti il rischio è mettere fin da subito la nostra (forse futura) dolce metà sulla difensiva, trasformando una possibile storia in una semplice amicizia nel migliore dei casi. Maschietti e femminucce sembrano poi avere pareri diversi su alcuni dei famosi simboli, irritandosi più facilmente di fronte ad alcuni piuttosto che ad altri. Ecco quali sono le principali differenze in base al sesso dell’interlocutore. (Continua a leggere dopo le foto)



 

Le donne, nello specifico, vedono malvolentieri quando il rapporto è ancora in fase embrionale l’invio di emoji come l’anello con diamante (troppo presto, anche solo per scherzarci su), il bicipite (tempi duri per l’uomo macho) e la melanzana (niente allusioni, please). Per i maschietti invece a risultare sgradite sono gli occhioni che guardano a lato (spesso ambigui e dalle molteplici interpretazioni), il gatto con gli occhioni a cuore (l’idea di trovarsi di fronte a una ‘gattara’ non è troppo eccitante, almeno all’inizio) e la classica cacca, che negli uomini inizia a risultare divertente soltanto dopo che si è raggiunto un certo grado di confidenza. Prendete appunti, insomma. E correggete subito tiro. Il 14 febbraio è sempre più vicino.

“Il giorno di San Valentino? Lo passerò con tre uomini diversi”: la confessione di questa donna, desideratissima, e del suo modo decisamente originale di trascorrere il 14 febbraio. Parole che sicuramente faranno discutere