Telecomando addio, per la televisione useremo lo smartphone


Gestire la televisione? Appare alle porte un salto di qualità nell’interattività con l’utente. “Ci scontriamo con i limiti del telecomando e una navigazione piuttosto farraginosa”. Ha spiegato Gino Alberico, vicedirettore del Centro Ricerche della Rai  al convegno “Sorprendenti tecnologie televisive all’orizzonte 2020”, che esperti italiani e stranieri hanno tenuto nell’ambito del Prix Italia a Torino. E ha aggiunto: “Con gli smartphone al posto del vecchio telecomando, potremo garantire tutto un altro tipo di navigazione e applicazioni molto più ricche. Si potrà sviluppare il concetto di doppio schermo e la condivisione dei contenuti in maniera molto più accessibile rispetto a oggi. Questo è un obiettivo abbastanza vicino nel tempo”. In effetti già adesso è possibile controllare i tevisori di ultima generazione utilizzando un dispositivo mobile con l’applicazione “TV SideView” installata. È possibile guardare il televisore eseguendo operazioni sul pannello sensibile al tocco di un dispositivo mobile, come uno smartphone o un tablet.

 







Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it