Tornare a casa di notte da sole? Mai più: ora basta un’app per avere un compagno di viaggio virtuale che, quantomeno, vi farà sentire più protette. Ecco come funziona


 

Sarà capitato a quasi tutte le donne di camminare da sole per strada, magari di notte e in zone poco trafficate, senza stare tranquille. E sarà capitato sicuramente a molte di loro di ricevere durante il tragitto la telefonata di un amico, o di un fidanzato o di un parente che, preoccupato, voleva solo assicurarsi che fosse tutto okay. Ecco, da oggi basta un’app sul proprio smartphone per sentirsi sicure fino a casa.

(Continua a leggere dopo la foto)



Come si legge sul sito deejay.it, si chiama Companion, è gratuita e può essere utilizzata con ogni contatto della rubrica, senza che questi abbiano scaricato l’applicazione. Ovvio, non garantisce un livello di sicurezza al 100% e funziona così: la prima cosa da fare una volta aperta la app è selezionare il punto di partenza e quello di arrivo sulla mappa. A quel punto l’app vi chiederà di scegliere un compagno di viaggio virtuale che verrà costantemente aggiornato durante il percorso. Poi, ogni tot minuti, il vostro smatrphone vi chiederà di rispondere alla domanda ”Stai bene?”: se dopo 15 secondi non dovesse ricevere alcuna risposta, allora verrebbe subito avvisato il vostro angelo custode. Ed è così intuitiva questa app che capisce se state , e nel caso la risposta non arrivasse in un tempo limite di 15 secondi, ”l’angelo custode” verrebbe subito avvisato.

Companion è inoltre in grado di percepire se la proprietaria del cellulare sta correndo o se le cuffie sono state staccate dal jack dello smartphone: questi sono avvertiti come ipotetici segnali di pericolo e quindi parte il countdown di 15 secondi e, in caso di mancata risposta, si metterà in contatto con familiari e amici. Avvertendoli come segnali di ipotetico pericolo fa partire il countdown di 15 secondi, che in caso di mancata risposta informerà immediatamente i tuoi familiari o i tuoi amici.

Potrebbe anche interessarti: Terrore WhatsSpy, ecco l’applicazione che permette di spiare il vostro WhatsApp