“Così li ‘beccate’ tutti”. WhatsApp, disattivare la doppia spunta blu adesso non basta più. Ecco come scoprire se il vostro messaggio è stato letto o meno


 

Se pensavate di averla fatta franca, che bastasse eliminare l’opzione della doppia stringa blu per evitare che dall’altra parte capissero o meno se il messaggio fosse giunto a destinazione vi sbagliate di grosso. Esiste infatti un modo per aggirare il problema, almeno nelle chat di gruppo. Se infatti è possibile fare in modo che la conferma di avvenuta lettura di un messaggio non compaia alla persona con cui stiamo parlando (basta andare in Impostazioni – Account – Privacy e disattivare “Conferma di lettura”) ciò non avviene all’interno dei gruppi. Quando si chatta con più persone in contemporanea infatti la doppia spunta è comunque visibile. E questo anche nel caso in cui il gruppo in questione sia formato solo da due contatti. Insomma, al gruppo non si sfugge. Quindi occhio. Fate attenzione. E fatene pure alle nuove impostazioni in arrivo. A quanto riportano alcuni siti specializzati infatti, sembra che la app stia evolvendo in maniera a dir poco serrata. All’interno della versione beta infatti dove è stata individuata la possibilità di effettuare una ricerca delle emoji per poterle inserire nei messaggi più facilmente. (Continua dopo la foto)



I più attenti tester, scrive il sito Leonardo.it, hanno evidenziato alcune altre interessanti novità. La prima novità è anche già presente nella versione stabile dell’app anche se forse molti non l’hanno notata. Trattasi della possibilità di formattare il tasto utilizzando parole in grassetto, corsivo e barrato. L’utilizzo di questa opzione è banale anche se la funzione è un po’ nascosta. Tutto quello che gli utenti devono fare è scrivere una parola, poi tenere premuto su di essa per evidenziarla. Dal menu delle opzioni contestuali che si apre, gli utenti dovranno selezionare l’icona con tre pallini verticali e li scegliere la formattazione della parola che sarà immediatamente applicata. (Continua dopo le foto)


 


 

Tutto, dunque, molto facile ed immediato anche se la funzione va trovata. La seconda novità, invece, è solamente presente a livello di codice dell’ultima versione beta di WhatsApp. Trattasi della più volte speculata modalità notturna (night mode) all’interno della fotocamera dell’applicazione di messaggistica. In buona sostanza, una volta abilitata, questa funzione dovrebbe consentire di scattare foto migliori al buio. La funzione è dunque simile a quella già disponibile da tempo su Snapchat, sarà sufficiente un tap sull’icona a forma di luna presente all’interno della fotocamera di WhatsApp per attivare o disattivare la modalità notturna. Al momento la funzione Night Mode di WhatsApp sembrerebbe già attiva sui dispositivi con sistema operativo iOS.

“Wow, ora si può fare”. WhatsApp: messaggi e foto, cambia tutto. Ecco le ultime novità per iPhone e Android