Furbetti in ufficio? Occhio, perché potresti avere ‘vita breve’. Ecco il nuovo trucco per capire se sei un “fannullone”


 

Si chiama Flowlight il metodo per stanare i dipendenti fannulloni. Si tratta di un led che, collegato al mouse del computer e alla tastiera, rivelerebbe quando stiamo effettivamente lavorando. La luce si illuminerebbe di verde nelle pause, di rosso quando è sovraccarica e di giallo quando l’impiegato è assente dalla propria postazione. La luce lampeggiante rossa significherebbe, invece, “non disturbare”.  Non si tratta, dunque, solo di un sistema anti-fannulloni, ma di un concreto aiuto per aumentare la concentrazione e la produttività negli uffici troppo “fastidiosi”. Il prototipo di FlowLight è stato ideato dall’americano David Shepard, ingegnere di ABB (azienda di tecnologia digitale), insieme a un team dell’università di Zurigo, in Svizzera. Prima di proporne la produzione è stata condotta una ricerca della durata di un mese, a cui hanno partecipato più di 100 persone. Ricerca che ha portato dati molto importanti e che presto verranno pubblicati nelle più importanti riviste che si occupano di tecnologia. (Continua a leggere dopo la foto)








”Abbiamo raccolto dati quantitativi e qualitativi sulle interruzioni del lavoro durante una giornata tipo — spiega Shepard nell’abstract introduttivo — a cui poi abbiamo aggiunto i risultati dei questionari consegnati ai partecipanti”. I dati raccolti includevano il numero di click sulla tastiera e la quantità di movimenti del mouse, incrociati poi con eventuali riunioni programmate dal dipendente durante gli orari d’ufficio. FlowLight è collegabile allo status delle chat interne dell’ufficio o ad altre applicazioni di messaggistica come Skype. (Continua a leggere dopo la foto)





 

”Durante la nostra ricerca abbiamo riscontrato che con FlowLight c’è stato il 46% in meno di interruzioni durante il lavoro e questo significa una maggiore produttività, perché senza distrazioni siamo più concentrati e portiamo a termine il compito che ci è stato assegnato in minor tempo”. Secondo lo studio del prototipo l’82,6% degli impiegati si sarebbe dichiarato favorevole a riutilizzarlo durante le proprie ore di lavoro.

Apple, basta telefoni e computer! Il futuro della super azienda di Cupertino non ha niente a che fare con la tecnologia. L’incredibile scelta di Tim Cook è coraggiosissima: curiosi di capire a cosa stanno pensando?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it