Il 20enne che sogna di salvare gli oceani. Lo strumento? Una rete gigante…


 

Boyan Slat, un 20enne inventore olandese ha progettato un sistema capace di ripulire gli oceani dall’immondizia che galleggia. Il giovanissimo inventore ha messo a punto una sorta di rete galleggiante che promette di raccogliere tutti i detriti plastici e non galleggianti; secondo i suoi calcoli, una rete galleggiante di 100 chilometri potrebbe pulire il 42% del Oceano Pacifico in soli 10 anni, raccogliendo la strabiliante cifra di 70.320.000 chilogrammi di immondizia.

(continua dopo la foto)








La parte più importante del progetto sta nel fatto che la sua rete, galleggiando a pelo d’acqua, non danneggerà la vita marina e non disturberà minimamente le correnti oceaniche. Attualmente il progetto è in fase di sviluppo e sperimentazione, una rete di prova dell’ampiezza di 2.000 metri verrà installata il prossimo anno nel mare del Giappone, e sarà la struttura galleggiante più grande al mondo. Boyan è molto giovane e, speriamo tutti avrà tutto il tempo per sviluppare al meglio questo suo progetto visionario.

Potrebbe interessarti anche: Vivresti mai in una eco capsula? Ha tutti i confort e rispetta l’ambiente

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it