“Wow, ora c’è proprio tutto”. WhatsApp, un mare di nuove emoticon. Dal T-Rex ai noodles, ecco le più curiose da usare nei nostri messaggi


 

Sono entrate di prepotenza nella nostra quotidianità, cambiando per sempre il nostro modo di comunicare con gli altri sintetizzando con la sola pressione di un dito interi stati d’animo. Parliamo ovviamente delle emoticon che, ormai da tradizione, continuano ad aumentare anno dopo anno. L’ultimo aggiornamento, a breve disponibile sugli smartphone di tutto il mondo, ne aggiungerà addirittura altre 69 alla già ampia gamma di scelta. Una vera e propria collezione nuova di zecca, che include le icone più disparate. Pensare per esempio al T-Rex, il re dei dinosauri reso famoso da centinaia di pellicole, o a un set completo di abiti invernali che spazia dalla sciarpa al cappellino fino ai guanti, così da far capire a tutti il freddo che proviamo in certe giornate invernali. Ampia anche la nuova offerta di animali a disposizione che, per la gioia degli amanti degli amici a quattro zampe, si aggiorna con giraffe, zebre, ricci e cavallette. (Continua a leggere dopo la foto)






Le classiche faccine gialle che siamo abituati a vedere sorridere, piangere e fare linguacce cambiano invece per descrivere nuove situazioni: sopracciglio alzato, occhi brillanti, cervello in fumo e vomito, a sottolineare un disagio violento e impossibile da nascondere. A far capolino anche una mamma che allatta, a sottolineare la bellezza della maternità. (Continua a leggere dopo la foto)








 

In tempi in cui la cucina e i talent sugli chef improvvisati sono di moda non poteva poi mancare una bella rimpolpata alle emoticon sul cibo, con l’introduzione di carne, sandwich, zuppe fumanti, torte, noodles e il pane breezel. Difficile non rimanere soddisfatti, insomma. Non resta che aspettare di trovarsele di fronte una volta impugnato il telefonino.

Whatsapp, ecco come inviare messaggi che si autodistruggono. Un trucco facile per comunicare senza lasciare tracce, sfruttando un aggiornamento dell’app

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it