Allarme sicurezza aerea dagli Usa: “Basta un computer per far precipitare un aereo”


 

Dopo la tragedia Germanwings, il tema della sicurezza aerea continua a interrogare tutti, dagli esperti ai viaggiatori. E a preoccupare. Perché, da quanto si apprende, basta pochissimo per fare precipitare un aereo. Il Government Accountability Office, la Corte dei Conti americana, in un suo rapporto spiega che centinaia di aerei commerciali potrebbero essere facilmente preda di azioni di pirataggio informatico dei computer di bordo grazie ad azioni di hacker che da postazioni remote potranno manovrare utilizzando la rete network wi-fi dei passeggeri a bordo.

Uno degli autori del rapporto, Gerald Dillingham, ha detto alla Cnn che gli aerei, inclusi i Boeing 787 Dreamliner, gli Airbus A350 e A380, dispongono tutti di cabine di pilotaggio di ultima generazione che sono collegate allo stesso sistema wi-fi utilizzato dai passeggeri. “Le moderne tecnologie di comunicazione, inclusi i sistemi di connessione IP, sono sempre più utilizzati nei sistemi aerei, e danno la possibilità ad individui non autorizzati di accedere e compromettere i sistemi di volo”, si legge nel rapporto, che si basa su interviste ad esperti di cybersicurezza e di aviazione.

(continua dopo la foto)







Gli esperti governativi che hanno scritto il rapporto spiegano come, con le moderne tecnologie, è teoricamente possibile per una persona armata solo di un computer portatile prendere i comandi dell’aereo o crackare i sistemi di allerta e navigazione. La connessione Internet in cabina è da considerarsi come un collegamento diretto tra l’aereo e non le torri di controllo ma l’intero mondo esterno. Quindi, anche con potenziali malintenzionali. Così un virus o un malware nascosti in siti visitati dai passeggeri a bordo potrebbero fornire l’occasione di accedere all’Ip collegato al sistema informativo di bordo.

Ma non è solo la connessione wi-fi a spaventare: un hacker “anche alle prime armi”, conclude il rapporto, potrebbe facilmente ottenere l’accesso ai computer dell’aereo attravero una semplice presa Usb collegata all’aereo: “Con questo semplice collegamento un passeggero malintenzionato potrebbe accedere all’Ip del volo e sovvertire il firewall, accedendo così al sistema della cabina di pilotaggio”.

Strip delle hostess e sesso in cabina con i piloti (a proposito di sicurezza aerea)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it