Facebook, la prevenzione dei suicidi ora corre anche online. Ecco come


Facebook scende in campo contro i suicidi. Da quando il social è entrato nella vita quotidiana di gran parte della popolazione mondiale, le cronache raccontano che spesso chi decide di togliersi la vita lo scrive o comunque lo fa trapelare su Fb. E allora verranno introdotti nuovi strumenti per prevenire il rischio suicidi da parte degli iscritti. Post contenenti messaggi autolesionistici o da cui trapela l’intenzione di farsi del male riceveranno una risposta dal social network, che proporrà all’utente di rivolgersi a una persona specializzata o a un amico.

La “procedura d’emergenza” attualmente attiva prevede che Facebook raccomandi assistenza telefonica al potenziale suicida solo su segnalazione da parte di altri utenti che magari hanno notato frasi preoccupanti. Il nuovo strumento prevede invece che Fb agisca di propria iniziativa, rispondendo direttamente a chi dichiari di volersi togliere la vita con consigli utili. Per ora, il sistema sarà attivo solo negli Stati Uniti, ma successivamente potrebbe venire esportato anche altrove. Annunciando l’iniziativa, Facebook ha precisato che comunque il social non si sostituisce alle linee telefoniche di supporto e prevenzione dei suicidi, come il 118 in Italia. “Se qualcuno su Facebook vede un rischio di suicidio, è bene invece che chiami immediatamente i servizi di emergenza locali”.

Ti potrebbe interessare anche: Annuncia la sua morte su Facebook. Cristina, suicida con un colpo alla testa per una delusione d’amore