Tutta la famiglia va ad Amatrice per passare del tempo con i nonni paterni. Poche ore dopo lei, poliziotta, si ritrova a dover chiamare la sua centrale… Una vera tragedia ha colpito oggi questa donna. Ecco cosa le è successo (agghiacciante)

 

Una tragedia immane si aggiunge alle tante altre tragedie che stanno caratterizzando questa giornata a causa del terribile terremoto nel centro Italia. La ferale notizia è arrivata pochi minuti fa al commissariato di Cisterna dove fa servizio Giovanna Gagliardi: sono stati trovati morti sotto le macerie Ezio Tulli, 42 anni, agente della polizia stradale in servizio ad Aprilia ma originario di Nettuno, e i figli – un maschio e una femmina – di 14 e 12 anni. Si scava ancora, purtroppo con poche speranze, per i genitori della poliziotta. La sorella, invece, è ferita ma viva e si è salvata dal crollo dell’abitazione di famiglia. La poliziotta con il marito e i bambini, era andata ad Amatrice nella casa dei genitori per trascorrere le vacanze.

Dopo il terremoto, questa mattina, aveva avvertito i colleghi di quanto era accaduto, informandoli del fatto che risultavano dispersi i familiari.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Da quel momento grande apprensione al commissariato di polizia di Cisterna e alla stradale di Aprilia per la sorte di due agenti che si trovavano nella città del Sisma

(Continua a leggere dopo la foto)

 

La poliziotta è originaria di Amatrice, il marito di Nettuno (Roma) ma da qualche mese la famiglia si era trasferita a Cisterna. Una delegazione di colleghi si trova nella zona terremotata, sgomento tra quelli rimasti in servizio nelle due sedi della Polizia di Stato. 

 

Ti potrebbe interessare anche: Terremoto nel centro Italia, il post su Facebook di Fiorella Mannoia a molti suona equivoco e, in poco tempo, diventa un caso. Poi arriva la replica secca della cantante (sì, ha ragione). Cosa è successo (e come è andata)

Pubblicato il alle ore 20:02 Ultima modifica il alle ore 11:29