Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Ha raggiunto i suoi angeli”. Moglie e figli morti in un incidente, il padre non ce la fa

  • Storie

Thomas Dobosz è morto. L’uomo è l’ottava vittima del terribile incidente stradale avvenuto qualche giorno fa nella contea di Mchenry, vicino all’Hampshire, nell’Illinois. Stava guidando un furgone Chevrolet dove c’erano la moglie di 31 anni, Lauren, e cinque bambini di età compresa tra i 5 e i 13 anni, quando si è scontrato con un’auto intorno alle 2 del mattino di domenica sull’Interstate 90 a contea rurale di McHenry, a circa 50 miglia a nord-ovest di Chicago.

Jennifer Fernandez, 22 anni, di Carpentersville, Illinois, stava guidando contromano un’Acura TSX del 2010 e si è schiantata contro il furgone della famiglia Dobosz. Entrambi i veicoli hanno preso fuoco all’impatto e solo Thomas si è salvato. Ricoverato d’urgenza in ospedale, oggi i medici hanno annunciato il decesso.

Thomas Dobosz è morto


Thomas Dobosz è morto nell’incidente in cui sono deceduti moglie e figli

L’uomo è deceduto ieri, giovedì 4 agosto, a seguito delle terribili ferite riportate nell’incidente che ha distrutto la sua famiglia. Alan Wiedmeyer, testimone oculare, ha detto a DailyMail.com che stava andando a un torneo di pesca nelle prime ore di domenica mattina quando è stato quasi investito frontalmente da un’auto che aveva fatto un’improvvisa inversione a U sulla I-90 in davanti a lui.

Thomas Dobosz è morto

“Si è diretto verso di me dato che ero nella corsia centrale, e fortunatamente sono riuscito a sterzare prima che mi colpisse”, ha detto, aggiungendo che ha acceso le luci ma l’auto ha continuato ad andare dritta. “Anche le auto dietro di me si sono allontanate appena in tempo. Purtroppo per quella famiglia non c’è stato niente da fare”, ha raccontato ancora.

Wiedmeyer ha detto di aver ricevuto messaggi circa 10-15 minuti dopo da altri partecipanti al torneo che lo hanno avvertito che la I-90 era chiusa dopo che due veicoli si erano scontrati e avevano preso fuoco. “Immediatamente la mia mente è andata alla macchina che andava nella direzione sbagliata. Sono distrutto”, ha detto.

“Morto dentro”. Investiti sul Lago di Garda, la terribile notizia sulla morte di Greta e Umberto


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004