Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Spara al commesso di McDonald’s perché le patatine erano fredde

“Questo non mi piace”. E al McDonald’s finisce in tragedia: spari, gravissimo il commesso

  • Storie

Spara al commesso di McDonald’s perché le patatine erano fredde. Siamo a New York, precisamente a Brooklyn, dove un 20enne non ci ha pensato due volte e ha sparato al collo di un ragazzo per via di un diverbio con la madre. Ma andiamo con ordine. Tutto è iniziato quando la madre del 20enne si è alterata perché le french fries che le erano state portate erano fredde. A questo punto la donna ha cominciato a urlare agli impiegati del fast food di sentirsi presa in giro.

Poi ha preso il telefono e ha fatto una videochiamata al figlio che è piombato nel locale, ha aggredito il cameriere e gli ha detto di uscire fuori. A quel punto il giovane ha tirato fuori una pistola e gli ha sparato al collo. Ora il 23enne colpito al collo è ricoverato in ospedale in coma: il giovane che ha sparato è stato arrestato dalla polizia per tentato omicidio, ed è stata fermata anche la sua ragazza, una 18enne. Si tratta di Camellia Dunlap, di Nostrand Avenue, la giovane è accusata di possesso criminale di armi e di un’arma da fuoco usata nella sparatoria di lunedì sera fuori dal fast-food di Bedford-Stuyvesant.

Spara al commesso di McDonald’s perché le patatine erano fredde


Spara al commesso di McDonald’s perché le patatine erano fredde

I poliziotti affermano che l’uomo armato le ha passato l’arma dopo aver sparato al 23enne che aveva lavorato al McDonald’s quella notte. Il giovane accusato di tentato omicidio si chiama Michael Morgan. La sua relazione con Dunlap non è stata immediatamente chiara. Inoltre non era chiaro se uno dei due avesse un avvocato.

Spara al commesso di McDonald’s perché le patatine erano fredde

Fonti della polizia fanno sapere che la rissa, iniziata all’interno del locale, si è poi sposata in strada e in fondo all’isolato. A quel punto la madre del giovane ha chiamato il figlio, qui entra in gioco Morgan. Poco dopo l’arrivo del giovane, sono stati sparati colpi di arma da fuoco, che hanno portato a una scena sanguinosa sul marciapiede.

Spara al commesso di McDonald’s perché le patatine erano fredde

“La sicurezza e il benessere dei nostri clienti e dipendenti è fondamentale per la nostra organizzazione e la violenza non ha posto all’interno o vicino ai nostri ristoranti”, ha affermato il proprietario e operatore del ristorante McDonald’s Roy Iraci. “Preghiamo per una pronta guarigione e la salute del nostro membro dell’equipaggio e collaborerà con le autorità mentre le loro indagini vanno avanti.”

“È la porta dell’inferno”. Spaventosa voragine si apre nel terreno, scienziati e polizia sul posto


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004