Si tuffa dalla scogliera e rischia di morire. È successo oggi in una nota località di mare. Poi l’intervento disperato dei soccorritori. Perché lo ha fatto? No, non è stato un semplice tuffo e il motivo vi lascerà sbalorditi

 

Un tuffo che poteva rivelarsi mortale, e che per fortuna non ha avuto quella tragica conseguenza. Aveva litigato furiosamente con la fidanzata e per questo aveva deciso di farla finita lanciandosi dalla scogliera della Casina Rossa a Torre del Greco. E’ successo questa mattina, quando un giovane di 28 anni si è gettato giù dagli scogli delle Mortelle e si è ferito gravemente. L’intervento di due uomini della Capitaneria di Porto è però riuscito ad evitare il peggio. Allertati dalle urla di residenti e passanti che hanno visto tutta la scena, hanno raggiunto con un gommone via mare l’insenatura naturale della costa corallina dove era andato a finire il protagonista del folle gesto.

Il loro intervento è stato tempestivo.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Appena hanno avvistato il giovane, uno dei due militari si è tuffato e l’ha raggiunto a nuoto. Il ragazzo, in evidente stato di shock, era seduto sugli scogli: ha riportato un serio taglio all’anca e una profonda ferita alla testa. 

(Continua a leggere dopo la foto)

Sul posto sono giunti anche i medici del 118 ma viste le difficoltà di operare sugli scogli, in una zona a largo e col maltempo in arrivo, il ragazzo è stato caricato sul gommone ed accompagnato in porto, dove ad aspettarlo c’era un’ambulanza che l’ha trasportato in ospedale. Al momento è ricoverato sotto osservazione.

 

Ti potrebbe interessare anche: È il primo giorno di sole e lei non ha più voglia di aspettare: si tuffa per farsi una bella nuotata. Una vera gioia. Dura finché non torna a casa e inizia ad avvertire qualcosa di strano nel suo corpo

Pubblicato il alle ore 15:34 Ultima modifica il alle ore 11:31