Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“320 euro per lasciarci le penne”. Tragedia al bungee jumping: morto dopo essersi lanciato

  • Storie
Si lancia col bungee jumping e muore poco dopo

Si lancia col bungee jumping e muore poco dopo. È successo tutto in un attimo, a raccontarlo sono le autorità locali che riportano il fatto di cronaca. L’uomo, un 56enne, ha deciso di provare l’adrenalina di lanciarsi da un grattacielo, ma il suo cuore non ha retto all’emozione: l’uomo infatti, dopo aver completato il salto, ha accusato una mancanza di respiro e sono stati chiamati i servizi di emergenza, secondo quanto riportato una testata locale.

>> A 94 anni costretto a portare la moglie malata di Alzheimer in ospedale su una sedia a rotelle

È stato portato immediatamente nel nosocomio più vicino ma per lui non c’è stato nulla da fare. Non è chiaro se l’uomo, di cui non è stato fornito il nome, soffrisse di qualche problema di salute. Secondo l’avviso di sicurezza della torre, le persone con condizioni di salute come pressione alta, asma e diabete dovrebbero informare il personale prima di fare bungee jumping. L’uomo in questione però non aveva dichiarato nulla del genere. È successo tutto dopo un lancio dalla Torre di Macao, in Cina, alta 232 metri circa.

Si lancia col bungee jumping e muore poco dopo


Si lancia col bungee jumping e muore poco dopo

Il 56enne era un turista di origine giapponese. L’uomo è stato dichiarato morto, secondo HK01, all’ospedale Conde S. Januário. La Torre di Macao, alta 338 metri, è la struttura commerciale di bungee jumping più alta, secondo il Guinness World Records. I visitatori saltano dallo Skypark della torre, che è alto appunto oltre 230 metri. La AJ Hackett Macau Tower, che gestisce lo Skypark, ha dichiarato in un comunicato di essere rattristata dalla “situazione medica” che si è verificata dopo il salto dell’uomo e ha offerto le sue più sentite condoglianze alla sua famiglia.

Si lancia col bungee jumping e muore poco dopo

“Quando il nostro personale ha ricevuto la notizia che l’uomo non si sentiva bene dopo l’atterraggio, gli ha immediatamente prestato il primo soccorso e ha chiamato le autorità per chiedere aiuto. L’azienda sta collaborando con i dipartimenti governativi competenti”, ha dichiarato l’azienda. I social hanno commentato la vicenda ironizzando per giunta sul costo del biglietto: 320 euro.

“320 euro per morire”, scrive un utente senza peli sulla lingua. L’incidente fa seguito a diversi incidenti di bungee jumping avvenuti negli ultimi anni. Nel luglio del 2021, una donna colombiana è morta dopo essere caduta da 164 piedi mentre faceva bungee jumping. Nel gennaio 2018, una donna è morta dopo aver fatto bungee jumping in un parco al coperto in Colorado.

Leggi anche: Augusto muore a 10 anni mentre prepara l’albero di Natale. La tragedia davanti ai genitori


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004