Questa donna da quando aveva 19 anni a oggi ha abortito per 16 volte. Tutte le volte che restava incinta qualcosa andava storto e perdeva il suo bambino. Poi la tremenda scoperta, quello che ha fatto è assurdo e oggi…

Ha perso i suoi bambini, ben 16 aborti. Una vicenda tragica che metterebbe a tappeto qualsiasi donna. Difficile riprovare ad avere un bambino dopo tutte queste gravidanze andate male. La donna ha avuto il primo aborto all’età di 19 anni e negli anni ha continuato a rimanere incinta e a perdere i suoi bambini. Eppure non ha mai mollato e, anche se provata per quanto le è capitato, ha ritentato e nel 2012 è nata la sua prima bimba sana. Però lei adesso è in carcere per quello che ha fatto, che è andato contro la legge.

Si chiama Maria Pridmore, una donna inglese di 35 anni che ha preteso più di quello che le spettava.
(Continua a leggere dopo la foto)


{loadposition intext}
La donna avrebbe rivendicato del denaro per due dei suoi figli morti, il sistema sanitario inglese, infatti, prevede dei risarcimenti per le donne che subiscono questo tipo di perdite. L’ex infermiera britannica ha perso 16 bambini, prima di dare alla luce una figlia sana nel 2012. Ma stando alle indagini avrebbe intascato quasi 20mila euro per la perdita dei figli nati, truffando però il sistema. 
(Continua a leggere dopo la foto)


In particolare, la Pridmore ha chiesto il risarcimento per Kia, deceduta due settimane dopo la nascita nel 2009, e Shannon, nata morta. Maria, come scrive il Mirror, aveva dichiarato di essere una donna single e senza reddito, quando in realtà viveva con il suo compagno. Secondo la corte di Lincoln avrebbe intascato la somma dai sussidi per l’alloggio, dai benefici fiscali e di sostegno al reddito.
(Continua a leggere dopo la foto)

Stando ai giudici, la 35enne, che in passato ha avuto problemi di tossicodipendenza, era una truffatrice seriale. Avrebbe rubato, infatti, oltre 35mila euro a quattro donne. Per queste ragioni adesso Maria è stata condannata a 3 anni di carcere.

Ti potrebbe interessare anche: Cade in depressione dopo un aborto e per risollevarsi escogita un modo davvero bizzarro (e anche poco economico). Ma Emma non si cura di chi la definisce ”strana”, perché questa sua idea la fa sentire ”mamma”

Pubblicato il alle ore 20:47 Ultima modifica il alle ore 11:29