“Quella culla è stata la sua bara”. Piccola, dolcissima: la felicità dei suoi genitori. La mamma la mette a dormire a fianco a sé nel lettino, ma quando si gira ciò che vede è mostruoso. Quello che ha fatto la bimba, le è costato troppo

 

Grace Roseman era una neonata britannica, di sole sette settimane, e con la sua nascita aveva portato la felicità nella sua famiglia. I genitori della bimba si erano preparati durante i nove mesi per accoglierla al meglio e tra le tante cose che avevano fatto, avevano comprato un lettino che l’accogliesse per il suo sonno. Quel lettino per la piccola si è trasformato in una trappola infernale e la gioia di una famiglia si è trasformata in orrore e tragedia. La mamma l’aveva messa a dormire per un pisolino, ma quando è tornata a controllarla, quello che ha trovato è stato sconcertante e mostruoso. Grace, infatti, è morta con la gola schiacciata dalla sua culla. I fatti si sono svolti nell’aprile dello scorso anno, ma oggi se ne torna a parlare perché Esther la madre di Grace non si è arresa e continua a cercare giustizia, perché quello che è accaduto alla sua splendida bambina potrebbe ancora capitare, ad altre famiglie ignare del tremendo pericolo che corrono, comprando quella culla mortale. (Continua a leggere dopo la foto)


Il lettino era stato progettato per essere posizionato accanto al letto dei genitori, i modo che durante le ore di sonno fosse facile controllare la bimba. Durante il sonno la piccola Grace (come tutti i bambini) si è rotolata nel lettino e si è trovata con la trachea schiacciata contro il lato della culla Bednest. I progetti attuali del lettino non hanno questa stessa funzione e la società ha anche emesso un kit per i modelli più vecchi, per modificare le culle. 

(Continua a leggere dopo le foto)

{loadposition intext}

Anche se la società produttrice ha cercato di riparare al pericolo, la madre di Grace, Esther, è preoccupata del fatto che la gente possa comprare la culla di seconda mano, senza le modifiche o tutte le istruzioni. Esther ha detto al Daily Mail: “La nostra bambina, Grace, che aveva appena sette settimane di vita, è morta. Subito dopo la tragica morte di Grace, come madre, ho sentito forte il senso di colpa, la vergogna, i giudizi. Purtroppo, la Bednest non sembra neanche credere che la culla abbia causato la morte di Grace.”

Ti potrebbe interessare anche: “Gli ha ficcato due dita in gola, è stato orribile!”. Era un bambino dolcissimo, ma era nelle mani di due carnefici. Quando sono arrivati i soccorsi sono venute fuori tutte le altre torture che il piccolo subiva. Questa la “colpa” del suo bimbo

Pubblicato il alle ore 21:55 Ultima modifica il alle ore 16:31