Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Lecce Uomo Morto Polizia Scoperta

“È morto”. Ai parenti l’avviso choc dalla polizia. E mentre preparano i funerali, la scoperta assurda

  • Storie

Storia assurda dalla provincia di Lecce. Un uomo è stato dato per morto dalla Questura, ma poi è arrivata l’incredibile scoperta che ha stravolto tutto. I dettagli della vicenda sono stati rivelati dal Corriere del Mezzogiorno, che ha raccontato nei minimi dettagli quanto accaduto. Ad essere coinvolto è Sannicola, un paese salentino di poco più di 5.700 abitanti, che si è trovato di fronte a fatti che hanno lasciato tutti sgomenti, in primis ovviamente i familiari dello sfortunato protagonista.

Da non credere quanto successo in provincia di Lecce. Un uomo è stato considerato morto dalla Questura prima della scoperta choc, la quale ha informato il comune di Sannicola, invitato a mettersi alla ricerca dei parenti della presunta vittima, Fulvio, che era nella città di Milano per problemi di salute. Entrando nello specifico della questione, era giunta all’amministrazione comunale del comune leccese una Pec direttamente dalla Questura della città lombarda. E i familiari sono stati chiamati per dare la brutta notizia e procedere all’identificazione del corpo.

Leggi anche: “Chi c’è nella bara”. Muore in ospedale, poi il funerale e tumulazione. La telefonata choc dei medici

Lecce Uomo Morto Questura Scoperta


Lecce, uomo dato per morto dalla Questura: poi la scoperta choc

Stando a quanto ricostruito dal Corriere del Mezzogiorno, questo pazzesco fatto proveniente dalla provincia di Lecce ha riguardato quest’uomo di 64 anni, che è stato ritenuto morto dalla Questura milanese. Prima che i parenti facessero poi un’altra scoperta, gli stessi stavano già preparando la documentazione necessaria per l’organizzazione dei funerali di Fulvio. Ma successivamente è sopraggiunta una notizia di senso decisamente opposto, ovvero che la persona in questione fosse ancora in vita.

Lecce Uomo Morto Questura Scoperta

Nonostante sia affetto da una patologia, che lo aveva costretto al ricovero in ospedale al Fatebenefratelli di Milano, Fulvio è ancora vivo e non era morto come avrebbe comunicato la Questura di Milano. In un’intervista al Corriere del Mezzogiorno è intervenuto anche il sindaco di Sannicola, Cosimo Piccione, che è rimasto incredulo. Il 64enne non aveva dato notizie di sé, non rispondendo alle chiamate e ai messaggi dei parenti, ma non perché fosse deceduto ma perché lo aveva semplicemente perduto.

Queste le dichiarazioni del primo cittadino di Sannicola: “Non è dato sapere come mai possa essersi verificato un così grave errore che ha gettato nello sconforto un’intera famiglia, la quale aveva già persino provveduto a contattare le pompe funebri e allestito la camera ardente”. Una storia davvero più unica che rara.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004