Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

”Masturbarsi non gli bastava più e allora lo ha infilato proprio lì”. Desideroso di appagare il suo desiderio sessuale fa una cosa assurda. Così, il pene gli resta incastrato, poi decide di andare in ospedale. Quello che hanno fatto i medici è micidiale

  • Storie

Nessuna moglie, nessuna fidanzata, nessuna donna. La vita per un uomo può essere veramente dura e così se la masturbazione non gli basta più corre ai ripari, con quello che gli capita sotto mano. Non per tutti, ovvio, vale questa strana regola, ma invece un uomo di 50 anni dell’Honduras ha pensato che fosse la strada buona per il piacere. Cosa ha fatto? Ha pensato di utilizzare una bottiglia per soddisfare i suoi appetiti sessuali, ma gli è andata davvero male: è rimasto con il pene incastrato per ben quattro giorni. Questo è il tempo che gli ci è voluto per trovare il coraggio di rivolgersi a un medico.


A quel punto il dottor Dennis Chirinos, chirurgo dell’ospedale di Tegucigalpa, ha deciso di operarlo d’urgenza. Un caso che ha fatto molto rumore, tanto che è stato intervistato l’urologo che senza fare una smorfia ha raccontato che “non aveva né moglie né fidanzata a e così ha usato una bottiglia”. All’uomo, tuttavia, è andata molto male visto che il medico ha dovuto amputargli il pene. (Continua a leggere dopo la foto)

“Quando si mette il pene in una bottiglia si provoca un restringimento dei vasi sanguigni , si può perdere il membro nel giro di quattro ore”, ha detto Chirinos. L’uomo sarà ancora in grado di urinare, ma non potrà avere mai più un rapporto sessuale. Il pene aveva già sviluppato una necrosi e quindi per i medici non c’è stata altra scelta che amputarlo. Il paziente ha detto ai medici di essersi da poco lasciato con la moglie e di aver messo il suo pene nel contenitore per soddisfare il suo desiderio sessuale. (Continua a leggere dopo le foto)

I medici dell’Hospital University School (HEU) dell’Honduras hanno spiegato che il paziente, il cui nome non è stato divulgato, non è andato in ospedale in modo tempestivo e che il pene era andato in cancrena, se diversamente fosse andato subito, per lui ci sarebbero stati ben altri risvolti. Il medico, che ha curato l’uomo, Dennis Chirinos ha anche aggiunto di “non aver visto mai nulla del genere in tutta la sua carriera” e parlando del caso ai media locali e ha colto l’occasione per dire agli uomini che l’igiene sessuale è importante.

Ti potrebbe interessare anche: “L’ho fatta scivolare poi mi è rimasto incastrato il pene”. Un amico gli consiglia una pratica erotica eccitantissima e lui, troppo curioso di sperimentare e ansioso di godere, si abbassa i pantaloni e “lo fa”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004