Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Stravedevano per lei”. Mamma-mostro uccide i figli di 9 e 7 anni: orrore in casa, poi la scoperta choc

  • Storie

Terribile scoperta in una casa a schiera nel sud della città: una donna di 47 anni e i suoi figli di 7 e 9 anni sono stati trovati senza vita nella loro abitazione. La donna era a capo di una società immobiliare. Una agghiacciante ipotesi si fa largo: la mamma potrebbe aver strangolato i figli e poi potrebbe essersi suicidata. I tre corpi sono stati trovati nella mattina di giovedì 9 marzo dalla polizia. Le indagini si sono orientate da subito sull’ipotesi dell’omicidio-suicidio.

La donna di 47 anni si chiamava Nadja De Jager, i suoi figli erano Alexander e Maximus. I loro corpi sono stati trovati senza vita nella casa di famiglia a Belvedere, a sud di Londra, dopo una segnalazione dei vicini. L’autopsia stabilirà con certezza le cause della morte dei piccoli: si ipotizza che possano essere stati strangolati o soffocati anche perché non sono state trovati segni che riconducano all’uso di armi per il tremendo delitto.

Leggi anche: Il marito scompare, 8 mesi dopo la moglie lo trova morto nell’armadio della stanza da letto

nadja de jager mamma strangola figli poi suicidio


Mamma e due figli trovati morti in casa a Londra

Gli investigatori hanno detto che non stavano cercando nessun altro in relazione alla triste scoperta nella casa a schiera con tre camere da letto a Belvedere, nel sud di Londra. Nessuna arma è stata utilizzata e saranno effettuati esami post mortem per stabilire le cause esatte della loro morte. L’ispettore investigativo Ollie Stride ha dichiarato: “Questo è un caso profondamente triste e stiamo continuando a stabilire le circostanze che hanno portato a questo tragico incidente”. I vicini hanno detto che Nadja si era separata qualche tempo fa dal padre dei ragazzi, Herman De Jager.

mamma strangola figli poi suicidio

Nadja De Jager aveva origini svedesi e aveva divorziato da qualche tempo dal padre dei suoi figli, Herman De Jager, ma secondo i racconti dei vicini nulla faceva presagire un tale dramma: “Erano una famiglia meravigliosa”, dicono i membri della comunità di Belvedere. Commossi i messaggi di cordoglio lasciati nel vialetto della casa di Mayfield Road, dove ci sono ancora i giochi lasciati in disordine dai due fratelli. Anche la scuola che frequentavano Alexander e Maximus ha rilasciato un messaggio in cui parla dei due bambini come “membri meravigliosi della nostra comunità”.

mamma strangola figli poi suicidio

Sotto choc i vicini di casa. Marion Beazer, che vive di fronte alla famiglia, ha detto per quanto poteva dire che erano una “famiglia normale”. Il pensionato, che vive in strada da 40 anni, ha aggiunto: “Non hanno mai causato problemi in strada. “Per quanto ne so, erano solo una famiglia normale. Si tenevano per sé”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004