Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Se ne è andato un mito”. Lutto nello sport, il campione italiano stroncato da un malore mentre sciava

  • Storie

Mondo dello sport in lutto per la morte dello storico rugbista. Un mito. Nella sua lunga carriera divenne anche campione d’Italia. L’uomo è stato stroncato da un malore improvviso. La tragedia è avvenuta ieri mattina, 6 aprile, su una pista da sci delle Dolomiti. Oltre la palla ovale, l’altra grande passione dello sportivo scomparso infatti era la montagna. L’uomo è stato colto da un malore mentre era impegnato in una discesa insieme ad un amico, adesso sotto choc. Sconvolti dalla notizia amici, tifosi e parenti. Il rugbista lascia una moglie e un figlio.

Lo sportivo morto aveva 69 anni e godeva fino a quel momento di ottima salute. Dopo aver smesso con lo sport agonistico, aveva lavorato tutta una vita in banca come impiegato. L’altra sua passione come detto era lo sci. Ieri mattina si era alzato presto per raggiungere Cortina d’Ampezzo e passare una giornata sulla neve insieme a un amico.

Leggi anche: “Qui è l’inferno!”. Schianto devastante tra più mezzi, morti due carabinieri: sono quattro i feriti


Stroncato da un malore mentre sciava, addio al mito dello sport

Era andato tutto bene. I due stavano scendendo dalla vetta. “A un certo punto però il 69enne ha rallentato fino a fermarsi e poi si è accasciato sugli sci. L’altro ha assistito impotente alla scena: lo ha visto accovacciarsi e un attimo dopo cadere sulla coltre bianca, esanime”, è quanto riporta il quotidiano on line Leggo.it

Fiorenzo Magnoler era uno storico rugbista della Tarvisium, la squadra di Tarvisio. Era conosciuto con il soprannome “Brombi”. E fin da ragazzo aveva amato la palla ovale. Entrato nelle fila della Tarvisium nel 1973, con la squadra trevigiana aveva vinto anche un titolo italiano. Magnoler aveva poi trasmesso la passione per la palla ovale al figlio Roberto, anche lui divenuto da grande giocatore.

A dare l’allarme è stato l’amico con il quale Magnoler stava sciando. Subito sono scattati i soccorsi. Sul posto è arrivato un elisoccorso con i sanitari a bordo, ma ormai per l’uomo non c’era più niente da fare, il suo cuore aveva smesso di battere.

Sconvolta dalla notizia la moglie del rugbista, che aspettava il marito a casa per cena. La donna è stata avvisata della tragedia per telefono dall’amico, come riporta sempre Leggo.it “Anch’io ero in montagna, in un’altra località. Sono corsa subito lì. Ed è stato terribile, ancora non riesco a rendermene conto. Fiorenzo stava bene e aveva un fisico atletico”.

In lacrime il figlio Riccardo che con il padre aveva un legame fortissimo, forgiato anche dalla passione per il rugby: “È un colpo durissimo. Devo essere forte e rialzarmi, come mi ha insegnato lui”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004