Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Il cavallo muore, il giorno dopo Stephanie si uccide per il dolore

Stephanie Lees si è uccisa a 42 anni per il dolore di avere perso il suo amatissimo cavallo. Il suicidio è avvenuto soltanto ventiquattr’ore dopo che l’animale, zoppo e malato, era stato abbattuto per porre fine alle sue sofferenze. Stephanie aveva cavalcato per dieci anni lungo i sentieri dello Yorkshire prima di un incidente che l’aveva azzoppato. Da quel momento aveva dedicato le sue giornate a curarlo, finché non è arrivato il momento di addormentarlo per sempre. Il suo corpo è stato trovato dagli amici con i quali aveva un appuntamento a cavallo: avrebbero dovuto fare una cavalcata insieme, ma Stephanie non arrivava. La donna si è tolta la vita vicino al luogo dove Jake era stato sepolto il giorno prima, con un ciuffo di criniera in mano.  


La madre Josephine Lees ha detto che la figlia si è uccisa per la morte del cavallo: “Stephanie non poteva sopportare la separazione da Jake e ha scelto di raggiungerlo. La perdita di Jake le ha spezzato il cuore. Era rimasto zoppo un anno e mezzo fa e lo avevano dovuto abbattere il giorno prima. Non poteva cavacalcarlo e si occupava tutto il tempo di lui. Lo adorava”. Il padre ha detto: “Voleva semplicemente stare con Jake, una cosa che in un certo senso dà felicità, ma è anche molto triste”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004