“È stata massacrata! Una violenza agghiacciante e senza senso”. Una bambina di 8 mesi per una marachella qualsiasi viene punita dalla madre. Ma la donna è colta da una furia cieca e quello che fa insieme al compagno è da brivido…

 

Una storia agghiacciante che lascia i brividi per la dinamica, la brutalità e l’insensatezza. Sembravano una famiglia come tante, una giovane mamma sola con una bimba di 8 mesi che incontra un ragazzo, nasce l’amore e si forma un nuovo nucleo. Ma le cose non sono quasi mai così serene come sembrano. Delle volte dietro a delle apparenze assolutamente normali, quasi ordinarie, si celano degli orrori di cui non ci si riesce a capacitare. I protagonisti di questa vicenda sono Shavone Whitehead, il fidanzato Edward F. Wilson e la piccola Kamonie di Brookhaven, in Georgia, negli Stati Uniti.

La bimba ha avuto una sorte veramente orribile e a segnare il suo destino e a mettere fine alla sua piccola e breve vita è stata la persona che avrebbe dovuto amarla e proteggerla: la madre.


(Continua a leggere dopo la foto) 

{loadposition intext}

Shavone Whitehead e il fidanzato Edward F. sono stati arrestati dopo che la piccola Kamonie è stata massacrata a colpi di cintura per punizione. Il fatto è accaduto domenica, quando la piccola è stata picchiata con una cinta e messa a dormire nel suo lettino: quando Shavone è andata a controllarla respirava in maniera anomala. La donna preoccupata, a qual punto ha chiamato il 911, ma nel frattempo la figlia aveva perso i sensi. I soccorsi sono arrivati e subito la corsa in ospedale per cercare si salvare la sua vita, ma purtroppo per Kamonie non c’è stato nulla da fare ed è morta poche ore dopo il ricovero.

(Continua a leggere dopo le foto) 

Interrogata dalla polizia, inizialmente, Shavone ha cercato di negare di averla picchiata con l’aiuto del fidanzato, ma poi ha cambiato versione e ha confessato di averla colpita sulle gambe e sui glutei per punizione. Tuttavia, i risultati dell’autopsia hanno mostrato ben altro scenario. Le analisi infatti hanno rivelato che si è trattato di un pestaggio in piena regola. La bimba aveva ferite sulle gambe, sui glutei, sul mento e sulle braccia. Inoltre aveva alcune costole fratturate che le avevano procurato un’emorragia interna e una frattura al cranio. 

(Continua a leggere dopo le foto) 

Le dichiarazioni della polizia di Brookhaven lasciano senza parole. I due sono stati arrestati – ha detto l’ispettore Carlos Nino – Si tratta di uno degli episodi di abusi sui minori più terribili che abbia mai visto”. Shavone ed Edward in questo momento sono reclusi con l’accusa di crudeltà verso i bambini e omicidio. Sotto choc Damarrio McCoy, il padre della piccola, che adesso ha chiesto giustizia per la sua bambina: “Volevo vedere crescere mia figlia, come ogni genitore. Era il mio desiderio più grande, ma ora non mi resta nulla”.

Ti potrebbe interessare anche: Mamma assassina, spara e uccide la figlia dopo aver scoperto che era incinta

Pubblicato il alle ore 17:43 Ultima modifica il alle ore 11:30