“È in carcere”, è choc nel mondo della musica. Il cantante ha minacciato una donna con un’arma da fuoco ed è finito immediatamente in manette. Le fan, disperate, non si danno pace

 

Ancora guai per Chris Brown, impegnato a ricostruire la sua immagine pubblica dopo la condanna e il carcere per aver picchiato la cantante Rihanna. Il cantante è di nuovo finito in manette per aver aggredito una donna in casa sua con un’arma. Stando a quanto riporta il Telegraph, il 27enne è stato fermato martedì dalle forze dell’ordine a Los Angeles. Poche ore prima una signora aveva telefonato al 911 per denunciare l’accaduto.

L’incidente sarebbe avvenuto proprio nell’abitazione di Chris Brown, come spiegato dalla polizia americana.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

La donna che sostiene di essere stata aggredita, Baylee Curran, ha detto al Los Angeles Times che Brown le avrebbe puntato una pistola dopo che lei avrebbe mostrato apprezzamenti per il diamante che aveva al collo un altro uomo presente in casa. Lui ha negato tutto, smentendo in maniera categorica questa ricostruzione.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

Brown ha infatti pubblicato in rete un video dove racconta di essere stato svegliato dalle forze dell’ordine che chiedevano insistentemente di poter entrare nella sua abitazione. L’account Instagram dell’artista offre una cronaca precisa degli eventi, con foto del momento del fermo e il successivo annuncio del pagamento della cauzione di 25mila dollari.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

La polizia ha specificato che le indagini continueranno tramite ricerche e interrogatori di potenziali testimoni. Ai tempi dell’aggressione a Rihanna, Brown aveva scritto: “Mi sentivo come un mostro, ho pensato al suicidio, non dormivo, mangiavo a malapena, volevo solo sballarmi”. 

”Posso andare in bagno?”, poi l’arrestato ci ripensa e gli agenti fanno una scoperta choc…

Pubblicato il alle ore 11:05 Ultima modifica il alle ore 11:27