Muore dopo un selfie con la moglie. Tragedia in vacanza, l’uomo aveva 46 anni

Tragedia a Bibione. Un uomo di 46 anni è morto mentre si trovava nei pressi di piazzale Zenith. Fatale un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo. A quanto si apprende, l’uomo, turista austriaco, era in compagnia della moglie. Si stava scattando un selfie come ricordo della vacanza quando, con molta probabilità, è stato colpito da un infarto fulminante. Scrive la voce di Vicenza come la giornata della coppia fosse passata in tranquillità in riva al mare.


Dopo il bagno aveva deciso di uscire dopo cena. Subito dopo il malore i soccorsi sono arrivati velocemente. Sul posto è subito arrivato il 118 avvisato dalla moglie, mentre alcuni passanti cercavano di soccorrere l’uomo. Purtroppo, nonostante tutti i tentativi di rianimazione, il 46enne è deceduto lasciando tra shock e disperazione la moglie che solo pochi istanti prima lo accompagnava. La scena terribile è stata assistita da decine di altri turisti che, in quelle ore, affollavano Bibione.

bibione

Bibione, il dramma davanti a tanti turisti

I carabinieri hanno riferito al magistrato di turno l’assenza di dubbi sul fatto del decesso fosse avvenuto per cause naturali, così il corpo dell’uomo ha potuto essere trasportato al cimitero di Bibione.
Questa mattina saranno attivate le pratiche per il rimpatrio. Per il paese veneto è stata un’estate tragica funestata da tanti dolori.


bibione


Lo scorso primo agosto, sulla spiaggia di Bibione, avevano perso la vita due uomini in pochi minuti. Due turisti, uno di 51 anni e l’altro di 70 anni. Il primo si trovava sulla battigia quando aveva avuto un malore improvviso, gli altri bagnanti avevano lanciato l’allarme ma i tentativi di soccorrerlo erano stati vani. Negli stessi minuti un altro turista era stato soccorso per un episodio simile.

polizia mortuaria


C’erano stati dei tentativi di rianimazione da parte dei bagnini e del personale sanitario, ma anche in questo caso non c’è stato nulla da fare. Ad occuparsi degli accertamenti era stata la polizia locale di Bibione. Un’estate come detto tragica.

Pubblicato il alle ore 12:19 Ultima modifica il alle ore 12:19