Dopo un delicato intervento al collo dell’utero, la sua pancia inizia a gonfiarsi giorno dopo giorno. “È una cisti”, così, terrorizzata, corre in ospedale per farsi controllare. Quando si sdraia sul lettino, la scoperta choc

 

Lei, mamma e nonna di 45 anni, sognava da sempre una nuova gravidanza dopo aver messo al mondo una figlia in passato. Ma i medici erano stati categorici: era diventata sterile e non avrebbe più potuto rimanere incinta. Una notizia tremenda, che alla fine era stata costretta ad accettare a malincuore. E invece, ecco la sorpresa.

(Continua a leggere dopo la foto)


{loadposition intext}

Come racconta il Sun, Alison Dent si era rassegnata al fatto che Kylie, la sua bambina ora cresciuta, sarebbe per sempre rimasta la sua unica figlia. A causa di un’operazione alla cervice, infatti, una futura maternità era impossibile. E invece, dopo qualche mese, sente all’improvviso dei dolori allo stomaco.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

“La mia pancia continuava a gonfiarsi di giorno in giorno. Non avevo idea di cosa mi stesse accadendo”. I medici la visitano accuratamente e, alla fine, le comunicano di aver trovato una grossa cisti e di dover effettuare analisi più approfondite per avere un quadro completo della situazione. Poi, l’annuncio choc: “Ci siamo sbagliati. Quello che lei ha dentro… è un bambino”.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

Alison ha pensato inizialmente che l’infermiera avesse fatto confusione, ma quando è arrivata la conferma è subito impazzita per la gioia. Sei mesi dopo essere diventata nonna ha così dato alla luce il suo secondo figlio, Bobby, coronando un sogno che sembrava ormai destinato a tramontare: “Sono passata in poche ore dalla paura di morire per qualcosa di terribile nel mio stomaco al diventare di nuovo mamma. Non credo di essere mai stata così felice in vita mia. Un’esperienza unica, il giorno più bello di tutta la mia vita”.

È rimasta incinta a 12 anni ma ha deciso di portare a termine la gravidanza. Il padre? Potrebbe non vedere mai suo figlio. Anzi, rischia…

Pubblicato il alle ore 11:29 Ultima modifica il alle ore 11:50