Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Costretta a vendermi per le mie figlie”. Il racconto choc dell’ennesima vittima della crisi

  • Storie

 

“Mi prostituisco da 5 mesi. Ho perso il lavoro, non sapevo come vivere, ovviamente le mie figlie non sanno nulla”. E’ la rivelazione choc di una mamma, single e con due figlie, costretta a vendere il suo corpo per andare avanti. “Ho solo cercato di dare alle mie figlie una vita più decorosa, un anno fa mi sono ritrovata senza casa e ho dovuto fare delle scelte”. Già, il lavoro, lavorava nel settore della sanità e quando ha perso l’impiego è caduta nel baratro. Non solo le figlie da mantenere, ci si è messo anche l’affitto di sfratto a complicare le cose. E di questi tempi non è facile trovare in fretta un altro lavoro: “Prima ho lavorato come donna di servizio – racconta – , poi ho ottenuto un lavoro a 500 euro al mese, ma anche qui dopo poco sono stata messa alla porta”. Ecco allora che comincia la sua nuova vita da prostituta. Non è stato facile, ma per prendere coraggio pensava alle sue figlie. Ha messo un annuncio su un sito specializzato scrivendo “vogliosa signora italiana matura di 47 anni”. Gli uomini la chiamano anche solo per avere compagnia, e in un giorno riesce a fare anche 4 appuntamenti, ma mai a casa sua, è lei ad andare dai clienti. Una soluzione temporanea questa, infatti non ha mai smesso di cercare lavoro, continua a fare colloqui, l’ultimo una settimana fa: “Mica mi piace quello che faccio, è solo necessità, vorrei solo tornare a essere la mamma che ero prima, senza nascondermi dietro a mille bugie”.

Potrebbe anche interessarti: La falsa invalida che di notte fa la prostituta



Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004