Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
consigliano aborto mamma dice no

Consigliano alla mamma di abortire, ma lei rifiuta: quello che accade dopo ha dell’incredibile

  • Storie

Le consigliano di abortire, mamma prosegue la maternità e la figlia sta bene. È accaduto a Manchester, in Inghilterra, dove una donna stava per coronare il sogno di diventare mamma. La 29enne, incinta alla 22esima settimana, ha voluto fare un’ecografia per assicurarsi che la piccola stesse bene. Purtroppo però i medici le hanno dato una pessima notizia. A Natalie Halson viene diagnosticato un feto affetto da spina bifida e le viene consigliato di abortire.

La gravidanza rappresenta per Natalie un rischio troppo grande vista la malformazione del feto, ma la risposta della donna è sorprendente. I medici le hanno consigliato numerose volte di abortire, ma Natalie Halson ha voluto proseguire la gravidanza: “Mi sono informata il più possibile e ho scoperto che c’erano altre opzioni – ha spiegato – Mi sono rifiutata di rinunciare alla mia bambina ma i medici non volevano assolutamente accettare un “no” come risposta”.

Leggi anche: “È morto”. Ai parenti l’avviso choc dalla polizia. E mentre preparano i funerali, la scoperta assurda

consigliano aborto mamma dice no


La diagnosi inattesa e la decisione di Natalie Halson

Quando ha ricevuto la diagnosi di spina bifida a Natalie Halson è crollato il mondo addosso. I medici le hanno detto che la figlia sarebbe stata costretta a vivere per sempre sulla sedia a rotelle: “Ero a pezzi. Un disastro. Non riuscivo a smettere di piangere” ha raccontato la donna. Non solo. I dottori hanno ripetutamente consigliato alla donna di abortire, ma lei non ha voluto ascoltarli. E così il 12 dicembre in un ospedale di Liverpool è nata Mirabelle.

consigliano aborto mamma dice no

“Ogni qual volta c’era un appuntamento, i medici mi consigliavano di abortire, dieci volte in tutto – ha dichiarato Natalie Halson a The Sun – Ma sono così felice di avere detto sempre no. Mirabelle è un miracolo”. Come detto la donna si era informata sulle alternative all’aborto e cosa fare per donare alla figlia una vita dignitosa. Così dopo il parto la piccola è stata trasferita nell’ospedale pediatrico Alder Hey dove è stata sottoposta ad un delicato intervento.

Si tratta della riparazione chirurgica che consente a chi è affetto da spina bifida di avere un netto miglioramento della prognosi. Dopo l’operazione Mirabelle dovrà seguire un lungo e non certo facile percorso con un team multidisciplinare di specialisti che si occuperanno di curare i problemi alla mobilità, le alterazioni delle funzioni di intestino, vescica e reni. La bambina, però, è viva e Natalie Halson farà di tutto per farla stare bene.

Va all’ospedale con un sintomo banale ma è un tumore: “Fate attenzione”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004