Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Com’è morto”. Il papà ha un infarto, bimbo di 2 anni trovato senza vita accanto a lui. Dall’autopsia la verità

  • Storie
Bronson Battersby morto insieme al padre: la verità dopo l'autopsia

Bronson Battersby, un bambino di due anni, è stato trovato morto accanto al corpo di suo padre nella loro casa. L’uomo è morto di infarto e il bambino, rimasto da solo, è morto di disidratazione. Il bimbo è stato trovato tra le gambe del 60enne Kenneth Battersby nella loro casa di Prince Alfred Avenue, Skegness, nel Lincolnshire, il 9 gennaio scorso. La notizia era stata riportata anche dai quotidiani esteri ed era diventata virale anche sui social, dove tanti messaggi erano arrivati per il piccolo Bronson, morto in un modo atroce.

L’autopsia svolta sul corpicino di Bronson ha svelato che il bambino è morto per malnutrizione. Papà e figlio erano stati ritrovati dopo che una vicina aveva chiamato la polizia nel pomeriggio del 9 gennaio, dicendo che non vedeva Battersby da diversi giorni e che “c’era un odore proveniente dall’appartamento”.

Incidente choc, nipotino di 8 mesi e zia morti sul colpo. In ospedale la scoperta choc della mamma del bimbo

Bronson Battersby morto insieme al padre: la verità dopo l'autopsia


Bronson Battersby morto insieme al padre: la verità dopo l’autopsia

Giovedì, durante una breve udienza presso la corte del coroner del Greater Lincolnshire, è stato confermato che un’autopsia aveva indicato come causa della morte di Bronson la disidratazione, e il suo corpo è stato formalmente identificato da un sergente investigativo il 15 gennaio. Claire Rimmer, dell’Unità di protezione delle persone vulnerabili del Lincolnshire Eastern, ha detto che il bambino viveva in un appartamento seminterrato con suo padre, che si era separato dalla madre.

Bronson Battersby morto insieme al padre: la verità dopo l'autopsia

L’assistente sociale e il proprietario dell’appartamento erano entrati in casa il 9 gennaio e avevano trovato il corpo dell’uomo sul pavimento dietro la porta del soggiorno, accanto a lui c’era anche il bambino. I paramedici sono intervenuti e la morte del padre e del figlio è stata confermata alle 16:31, ha riferito la corte.

Il consiglio della contea del Lincolnshire ha confermato che Bronson era noto ai servizi sociali e di solito veniva visto almeno una volta al mese dagli assistenti sociali. In una dichiarazione subito dopo la loro morte, il consiglio della contea ha confermato che un assistente sociale aveva comunicato con Battersby il 27 dicembre e aveva organizzato una visita il 2 gennaio, ma non c’era stata risposta al loro arrivo.

L’assistente sociale “ha chiesto informazioni ad altri indirizzi dove poteva trovarsi il bambino” e ha contattato la polizia, poi c’era stata un’altra visita senza preavviso il 4 gennaio e alla fine il 9 gennaio c’era stata la scoperta choc.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004