”Colpo di fulmine totale”. Incrocia lo sguardo di una ragazza sulla metro e tappezza Roma con dei volantini: ”Devo trovarti”. E sui social network parte il tamtam per aiutarlo nell’impresa

 

Gli sguardi che si incrociano durante un breve viaggio in metropolitana. Poi, prima di scendere, lei che rivolge a lui “un ultimo, infinitamente profondo e meraviglioso sguardo”. E lui che rimane lì, imbambolato, anzi, “letteralmente stregato”, per usare le sue parole. Sembra una scena tratta da un film, invece è il racconto di un “colpo di fulmine totale” accaduto per davvero a Roma, lungo il tragitto metropolitano da San Paolo alla Stazione Termini. Il protagonista di questa storia, raccontata per primo dal Messaggero, si chiama Alessio, è un trentenne che si è trasferito a Roma per lavoro qualche tempo fa, ed è disposto a tutto pur di trovare la sua amata, che lui stesso descrive così: “capelli lunghi e sciolti, jeans e cuffie dello smartphone attaccate alle orecchie”. Nessuna ricerca social, nessuna geolocalizzazione di Instagram, il trentenne si è armato di volantini e ha letteralmente tappezzato ogni stazione e ogni treno della metro di Roma chiedendo aiuto agli utenti per ritrovare la ragazza. (Continua a leggere dopo la foto)


“Colpo di fulmine totale – si legge sul volantino scritto da Alessio e lasciato su ogni stazione della Metro di Roma – martedì 16 maggio 2017, ore 9.30 circa. Sei salita con me sulla Metro B, fermata Basilica San Paolo, ed insieme siamo scesi alla fermata di Stazione Termini: non appena i nostri occhi si sono incrociati mi è venuto un nodo allo stomaco come non ne provavo da tempo. Mi hai letteralmente stregato. Prima di scendere a Termini mi hai rivolto un ultimo, infinitamente profondo e meraviglioso sguardo”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

”Purtroppo non sono riuscito a fermarti, – ha proseguito il giovane nella lettera – ma da quel momento non faccio che pensare a te. Capelli lunghi e sciolti, jeans e cuffie dello smartphone attaccate alle orecchie: se leggi questo messaggio, ti prego, scrivimi! colpodifulmineasanpaolo@gmail.com. PS Si, l’indirizzo email l’ho creato appositamente per te”. Il mondo dei social si è mobilitato per la causa e in tanti hanno condiviso il biglietto di Alessio. Che, nel caso lei dovesse rispondere, pensa intanto di “offrirle un caffè. Poi si vedrà”.

”Oltre ogni mio sogno proibito”. Lui ha 17 anni, lei 71, si conoscono al funerale del figlio di lei ed è subito colpo di fulmine. Ma questa storia d’amore è assai più anomala di quel che sembri. Scioccati?

Pubblicato il alle ore 16:03 Ultima modifica il alle ore 16:01