Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Veronica risponde all’annuncio per babysitter, poi la verità choc: chi è quel ‘bambino’ di 23 anni

  • Storie
“Serve una babysitter per nostro figlio”, ma il ‘bambino’ ha 23 anni

“Cerchiamo una babysitter per nostro figlio”, ma il ‘bambino’ ha 23 anni e vorrebbe soltanto una ragazza. È questa la curiosa vicenda raccontata da una ragazza venezuelana che ha trovato questo strano lavoro grazie ad un annuncio online. Immaginate di voler fare questo mestiere e che qualcuno vi offra la possibilità di restare in America, con un doppio salario e di dover badare a un bambino… il problema è che non è un bambino: bisognerebbe fare da babysitter a un ragazzo adulto di 23 anni che è soltanto molto timido.

>> “Morti alunni e insegnanti”. Incidente choc, il bus della gita precipita nel burrone

Veronica Vanessa lo racconta tramite il suo profilo TikTok mentre si trucca. Una storia che fa quasi accapponare la pelle. Ma andiamo con ordine. La domanda che la giovane si fa è “Tu avresti accettato?” E la risposata sembra semplice, ma non è proprio così, almeno non per tutti. Veronica racconta che l’offerta arriva da una famiglia che sembrava essere normalissima e come le altre, poi è arrivata l’assurda richiesta.

“Serve una babysitter per nostro figlio”, ma il ‘bambino’ ha 23 anni


“Serve una babysitter per nostro figlio”, ma il ‘bambino’ ha 23 anni

“Questa famiglia ha promesso di pagarmi 35 dollari l’ora per prendermi cura del loro bambino. A quel tempo guadagnavo 18 dollari l’ora”, ha raccontato Veronica. Ha poi aggiunto che i due genitori le avrebbero messo a disposizione “molti benefits”: parliamo di un’assicurazione medica, un abbonamento in palestra e la copertura delle spese di trasporto. La ragazza allora si è recata nella casa in questione e si è resa conto che il problema era uno e gigante: “Ho chiesto alla coppia com’era il loro figlio, per conoscerlo e farmi un’idea su di lui”.

“Serve una babysitter per nostro figlio”, ma il ‘bambino’ ha 23 anni

Dice ancora Veronica: “Poi mi hanno detto che era un ragazzo molto timido e poco loquace. La coppia mi ha rivelato che il loro figlio aveva 23 anni e dovevo accompagnarlo in palestra. Ho chiesto loro se il giovane avesse qualche disabilità, dato che non lavoro in questo settore. Non sono una specialista in materia: non ho alcuna laurea o corso che mi aiuti a trattare questi casi”.

@verovanedp Ustedes hubieran aceptado? 🥲🤧 #babysitter #nanny #niñeraenusa #viral #fypシ゚viral #fyppppppppppppppppppppppp ♬ original sound – Verónica Vanessa | UGC Creator

I genitori allora le hanno risposto di non preoccuparsi e che “era semplicemente molto timido e non aveva mai avuto una ragazza. Pensiamo che se lavorassi con noi, potrebbe diventare più estroverso, sarebbe incoraggiato ad aprirsi un po’ di più”. Veronica racconta allora che “Sono rimasta senza parole. Li ho ringraziati per l’opportunità e i vantaggi, anche se ho risposto che non ero interessata all’offerta. Non si trattava del lavoro a cui mi dedicavo. Mi occupo di bambini piccoli, non sapevo che esistessero le ‘babysitter’ per i giovani adulti”.

Leggi anche: L’anziano al distributore di benzina, cosa si sa sul video choc virale sui social

-->

Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004