Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Non è grave” e Mirko, 26 anni, muore dopo ore di attesa al pronto soccorso. Quei dolori e poi il decesso

  • Storie

Caltanissetta, il suo cuore smette di battere dopo 26 ore di attesa. La dolorosa vicenda è quella di Mirko Mattina, 26 anni, recatosi il 27 dicembre presso il pronto soccorso della struttura ospedaliera Sant’Elia di Caltanissetta a causa di alcuni dolori addominali. Al ragazzo era stato assegnato un codice verde.

Una patologia giudicata non grave dai sanitari dunque la lunga attesa per Mirko che poi si è rivelata fatale. Le parole del padre Vincenzo, agente di polizia penitenziaria, mettono in chiaro la dolorosa vicenda: “In pronto soccorso lo hanno accettato in codice verde e il tampone per il Covid era negativo”.

Caltanissetta Mirko Mattina 26 anni morto pronto soccorso


L’uomo aggiunge: In seguito è stata disposta una Tac, alla quale io stesso ho assistito perché sono andato con lui, ed è risultata una pancreatite. Poi, visto che al momento non è possibile rimanere in pronto soccorso con i propri familiari, sono tornato a casa”.

Caltanissetta Mirko Mattina 26 anni morto pronto soccorso

Poi Mirko ha inviato un messaggio al padre, avvertendolo di un secondo tampone effettuato, il cui esito era positivo, motivo che avrebbe spinto i sanitari a un trasferimento presso il pronto soccorso infettivologico: “Da lì ho contattato il medico che mi ha riferito che da una seconda Tac, effettuata con mezzo di contrasto, risultava una pancreatite priva di complicazioni”. Vincenzo sottolinea: “Alle 14.02 del 26 mio figlio mi ha inviato un messaggio whatsapp scrivendomi testuali parole: ‘Una vergogna, un solo infermiere per 6 pazienti, chiedo aiuto dalle 12 stavolta non ce la faccio'”.

Caltanissetta Mirko Mattina 26 anni morto pronto soccorso

Per Mirko la situazione si è aggravata fino a quando il suo cuore ha smesso di battere alle 3 di notte: “Secondo quanto mi è stato riferito, risultava una grossa quantità di trigliceridi nel sangue che avevano ostruito le arterie”. Ora il padre chiede di fare luce sulla dolorosa perdita del figlio: “Chiedo di sapere se sono stati rispettati i protocolli e perché quando mio figlio chiedeva aiuto nessuno lo ha aiutato come indicato nel messaggio che ho allegato alla denuncia”.

Caltanissetta Mirko Mattina 26 anni morto pronto soccorso

“Oltre a ciò, chiedo anche come mai, accortisi di questa problematica del grasso nel sangue, non è stata effettuata tempestivamente una dialisi per eliminare il problema. Voglio sapere se c’è stata imperizia medica o negligenza da parte del personale medico che si è occupato delle cure di mio figlio”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004