“Basta, adesso te lo taglio”. Due amici (che hanno bevuto qualche bicchiere di troppo) si sfidano in una gara per vedere chi è il più “dotato”. Quello che perde, però, non prende bene la sconfitta e si avventa sull’altro. Ecco cosa è successo

 

L’invidia, alle volte, può rivelarsi davvero una brutta, bruttissima bestia. Al punto da spingere un uomo a tagliar via i genitali di un amico perché colpevole di averlo umiliato durante una gara di lunghezza del pene. No, purtroppo non state leggendo una barzelletta, ma una terribile vicenda realmente accaduta in Russia e riportata dal Daily Mail.

(Continua a leggere dopo la foto)


{loadposition intext}

Stando a quanto scrive la testata inglese, il protagonista di questa incredibile storia è un uomo di 52 anni che aveva trascorso due giorni interi a bere in compagnia di un 47enne. Storditi dall’alcol trangugiato in gran quantità, i due hanno iniziato una violenta discussione sulle rispettive virilità, arrivando a sfidarsi per vedere chi fosse il più dotato.

(Continua a leggere dopo la foto)

Quando si è accorto di non poter competere con l’amico, l’uomo non ha accettato di mandar giù il verdetto a lui sfavorevole e ha messo in atto la terribile vendetta. Ha colpito l’amico alla nuca, poi lo ha aggredito con un’ascia provocandogli una profonda ferita proprio in mezzo alle gambe. Ora rischia 8 anni di carcere.

(Continua a leggere dopo la foto)

Tutto è accaduto nel villaggio di Nikolsk, anche se i nomi dei due soggetti coinvolti non sono stati diffusi. Ad avvisare la polizia sono stati i vicini di casa, che hanno sentito le atroci urla di dolore della vittima dell’aggressione: “I due erano visibilmente sbronzi, avevano bevuto per giorni. Quando la discussione si è accesa, il 52enne ha perso completamente la ragione” racconta uno degli agenti accorsi sul posto.

“Ce l’ho fatta, è bellissimo”. Aveva perso il pene in un brutto incidente, ma non volendo rinunciare ai piaceri del sesso riesce a farselo ricostruire ‘bionico’

Pubblicato il alle ore 15:05 Ultima modifica il alle ore 11:51