Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Bambino di 10 anni cade in un pozzo, è morto

Bimbo di 10 anni caduto nel pozzo, dopo 4 giorni la notizia: non ce l’ha fatta

  • Storie

Un bambino di 10 anni caduto in un pozzo aperto in un cantiere edile alla vigilia di Capodanno è morto. La notizia è stata confermata dai media locali e dalle autorità intervenute sul posto dopo l’incidente. I soccorritori hanno trascorso quasi 100 ore cercando di liberare il bambino dal pilastro di supporto lungo 35 metri conficcato nel terreno.

Purtroppo i soccorritori non sono riusciti a salvare il bambino intrappolato in fondo al pozzo. “Le autorità hanno stabilito che la vittima è morta e stanno cercando di recuperare il suo corpo per il funerale”, ha detto il vicepresidente della provincia meridionale di Dong Thap, Doan Tan Buu.

Leggi anche: “È stato ucciso”. Fabio, morto a 52 anni davanti al suo negozio

Bambino di 10 anni cade in un pozzo, è morto


Bambino di 10 anni cade in un pozzo, è morto

Secondo quanto riporta il quotidiano online VnExpress, citando un funzionario del governo locale vietnamita, il piccolo Nam è morto prima che i soccorritori riuscissero a riportarlo in superficie. Il ragazzo è stato sentito gridare aiuto poco dopo essere caduto nel pozzo che ha un diametro di 25 centimetri.

Bambino di 10 anni cade in un pozzo, è morto

L’incidente è accaduto sabato, il giorno di Capodanno, in un cantiere di costruzione di ponti nella provincia del delta del Mekong, in Vietnam, dove stava cercando con gli amici rottami di ferro. Mercoledì scorso, il primo ministro vietnamita, Pham Minh Chinh, aveva esortato i soccorritori e le autorità locali a mobilitare tutte le attrezzature e le forze necessarie, ha affermato il governo.

Doan Tan Buu, vicecapo della provincia, ha detto che il bambino è morto dopo aver effettuato diversi tentativi di recupero del corpo. “È rimasto intrappolato in un pilastro cavo molto in profondità… con ferite multiple e ossigeno insufficiente per molto tempo”, ha detto ai giornalisti in cantiere.
“Avevamo dato la priorità al salvataggio del bambino. Tuttavia, le condizioni hanno indicato che sarebbe stato impossibile salvarlo”. Il vicecapo ha detto che l’annuncio della morte del bambino è stato fatto dopo essersi consultato con medici esperti.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004