Aveva solo un compito da svolgere eppure… Il nonno va a prendere suo nipote a scuola, appena lo vede lo abbraccia e lo porta a casa. È la moglie dell’uomo ad accorgersi dell’incredibile malinteso

“Avevi solo un compito da svolgere”, la nota pagina Facebook potrebbe prendere come esempio questo nonno per i propri post. Si può confondere il proprio nipote con un altro bambino? Evidentemente sì e questo simpatico (si fa per dire, ndr) ne è la prova vivente.

(continua dopo la foto)

{loadposition intext}

Davvero stucchevole quanto accaduto a Orangeburg County, una cittadina degli Stati Uniti. Un uomo, Joseph Fuller, aveva il (semplice) compito di andare a prendere suo nipote all’uscita della scuola. Alla fine delle lezioni, tra la fitta schiera di bambini, ha visto quello che (secondo lui) somigliava molto a suo nipote e, dopo un abbraccio, lo fa salire in macchina per portarlo a casa. Appena arrivati a destinazione, la nonna si accorge subito del tragico errore: il bimbo in questione non era il loro nipotino. Il nonno aveva sbagliato clamorosamente bambino e così lo ha riportato prontamente a scuola.

(continua dopo la foto)

Non l’ha presa bene, naturalmente, il padre del bimbo scambiato, che ha incolpato la scuola per non essere stata vigile. Un evento che ha letteralmente sconvolto Joseph Fuller: dopo quel giorno maledetto, non ha più sbagliato nipote e ha chiesto pubblicamente scusa ai genitori del piccolo “scambiato”. La cosa curiosa è che il bambino (quello “sbagliato” per intenderci) non ha fatto la minima resistenza ed è salito in macchina. Un episodio che ci fa capire quanto sia facile, per un malintenzionato, sottrarre un ragazzino ignaro di tutto.

Ti potrebbe anche interessare: “Nonno, voglio quella bibita”. Compra questa bevanda gassata al nipotino ma succede qualcosa di inimmaginabile. Guardate cosa hanno trovato che galleggiava al suo interno dopo averne bevuta metà (Attenzione, queste immagini fanno davvero impressione)

Pubblicato il alle ore 21:05 Ultima modifica il alle ore 11:51