Fa penzolare la figlia di 3 anni alla finestra perché piange troppo. La punizione finisce in tragedia

Una madre è stata arrestata per sospetto omicidio dopo aver fatto penzolare sua figlia Anastasia fuori dalla finestra come punizione per aver pianto. Secondo quanto riportano i quotidiani locali, la donna, risultata poi positiva all’alcol test, ha perso la presa e la piccola è caduta dal palazzo.

Inutili i soccorsi, le ferite riportate dalla bambina erano troppo gravi ed è morta poco dopo. Diffuso anche un video sui social dove viene ripresa la raccapricciante scena, con la donna che tiene in braccio la figlia, la lascia penzolare fuori, poi la terribile caduta. Nel filmato si sentono anche le grida d’aiuto della piccola. Anastasia grida “Mamma, ho paura” e poi “Ho paura, paura, paura… ho paura”, prima prima di cadere dalla finestra. Il filmato pubblicato in rete cattura l’ultimo momento della sua vita e il terribile impatto con il suolo.

La madre, Anna Ruzankina, 23 anni, viene poi vista in un video di sicurezza dell’ascensore dopo aver recuperato il corpo della figlia per riportarlo nell’appartamento al sesto piano a Saratov, in Russia. Nel video si vede la donna che scuote la piccola nel tentativo di farla riprendere.


L’incidente è avvenuto dopo che Ruzankina era andata in un nightclub ed era tornata a casa ubriaca ubriaco. Un uomo ripreso anche nel video ha detto alla di aver sentito “le forti urla di un bambino da un piano superiore”. “All’improvviso ho sentito un rumore sordo di caduta e le urla sono cessate – ha detto – Quando mi sono girato, ho visto una bambina coperta di sangue che giaceva sull’asfalto. Sono corso a chiamare i servizi di emergenza. Ero così scioccato”, ha detto.

Ai vicini la donna ha raccontato che la bambina si era arrampicata sul balcone da sola e poi è caduta, ma la sua versione è stata sconfessata dal video e dalle dichiarazioni dei vicini di casa. Anna Ruzankina è stata arrestata e ora rischia fino a 21 anni di carcere.

Pubblicato il alle ore 14:08 Ultima modifica il alle ore 14:08