Alessandro Bellotti Morto Mare Cuba Nuotata Malore

Tragedia al mare, si tuffa e non riemerge più: Alessandro muore a 42 anni

Una tragedia incredibile ha colpito un italiano di soli 42 anni, deceduto per un malore improvviso. Era all’estero a godersi una bellissima giornata di mare, quando non si è sentito bene e il suo cuore ha cessato di battere senza preavviso. Aveva deciso di farsi un tuffo in acqua e intorno a lui c’erano altri colleghi di lavoro. La vittima lavorava infatti in un’azienda che produce etichettatrici con una rete commerciale importante in tutto il mondo. L’impresa si chiama ‘Makro Labelling’ appartenente alla ‘Goito’.

Tornando al dramma inatteso, Alessandro ha deciso di fare qualche sbracciata in mare e poi è scomparso nel nulla tra le onde. Immediatamente tutti coloro che erano presenti sul luogo hanno iniziato a cercarlo, nella speranza ovviamente di ritrovarlo in vita. Invece purtroppo la morte lo aveva già raggiunto e quando il suo corpo è stato portato velocemente a riva, non è stato fatto altro che constatare il decesso.

Alessandro Bellotti Morto Cuba Malore Mare

A morire è stato il 42enne Alessandro Bellotti, originario del comune di Sant’Antonio di Porto Mantovano, in provincia di Mantova. Proprio nel capoluogo era andato a vivere recentemente. Venerdì scorso è invece spirato a Cuba, dove lavorava come trasfertista. Durante l’arco della sua giovane vita, si era recato più volte fuori dall’Italia, visto che la sua professione lo costringeva ad effettuare queste trasferte. Mai si sarebbe però aspettato di trovare la morte, durante un momento di estremo relax.


Alessandro Bellotti Morto Cuba Malore Mentre Nuota Mare

Alessandro Bellotti lavorava precisamente come tecnico e svolgeva il compito di installare e collaudare le macchine, vendute in diverse nazioni del mondo. Da un po’ di tempo si era dunque recato a L’Avana, la capitale di Cuba, per offrire il suo servizio. Una giornata tranquilla di mare se l’è portato però via per sempre. Sono state avviate tutte le procedure necessarie per il trasferimento del suo cadavere in Italia, che poi sarà consegnato ai familiari. Aveva una figlia adolescente, addolorata dopo la notizia.

Oltre al dolore per la morte di Alessandro Bellotti, a morire nelle scorse ore ma in Italia è stato Mirco Marchetti. Prima se n’è andato il fratello, con quella stessa moto, e ora lui. Terribile incidente stradale nel Vicentino. Un motociclista ha prima perso il controllo della sua Triumph “Limited 986 MF”, poi è andato a sbattere sul cartello di segnaletica stradale. Il giovane, che aveva trentaquattro anni, imprenditore residente a Rosà, è morto decapitato.

Pubblicato il alle ore 11:58 Ultima modifica il alle ore 11:58