“Gesù sposò la Maddalena ed ebbero due figli”


Ha già scatenato le polemiche e ancora non è stato pubblicato. Si tratta di “The Lost Gospel” (il Vangelo perduto), scritto dal professore canadese di studi religiosi Barrie Wilson e dallo scrittore israelo-canadese Simcha Jacobovici. Gli autori sono convinti  di aver “decodificato” un manoscritto di 1450 anni fa: la “Storia ecclesiastica” di Zaccaria il Retore, conservata alla British Library di Londra, e contenente la “prova” che Gesù Cristo sposò Maria Maddalena ed ebbe da lei addirittura due figli. Secondo il Sunday Times, queste affermazioni hanno causato la reazione di alcuni eminenti studiosi britannici e della Chiesa d’Inghilterra, che hanno bollato quello che si propone di essere un testo di storia come uno dei tanti romanzi, fra cui “Il Codice Da Vinci” di Dan Brown, su fantomatici vangeli apocrifi o perduti. Ma i due autori insistono e hanno ottenuto addirittura l’autorizzazione a presentare ai giornalisti la loro fatica letteraria nelle sale della British Library.

Dello stesso autore:

How Jesus Became Christian: The Early Christians And The Transformation Of A Jewish Teacher Into The Son Of God by Wilson, Barrie (2009) Paperback












 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it