Tanti reperti e un viaggio in 3D tra i Faraoni: ecco il nuovo Museo Egizio di Torino


 

Secondo gli esperti è il più importante al mondo dopo quello del Cairo. Il Museo Egizio di Torino inaugura i suoi nuovi e ampliati spazi espositivi. Basterà un click, passeggiando per le sale con in mano un tablet, e si potranno tradurre in tempo reale i geroglifici che per millenni hanno celato tanti misteri.

Un moderno viaggio nella storia dopo tre anni e mezzo di lavori. “È un giorno straordinario, siamo felicissimi di aver rispettato tempi e costi. Il 2014 è stato un anno record per visitatori”. Lo ha detto Evelina Christillin, presidente del Museo, all’anteprima per la stampa del nuovo allestimento, frutto di 5 anni di lavori, tra progettazione e cantiere e di un investimento di 50 milioni di euro, sostenuto per la metà dalla Compagnia di Sanpaolo e per il resto dalla Fondazione Crt e dalle istituzioni locali. Da oggi il museo sarà aperto gratuitamente al pubblico dalle 9 alle 24.

Ti potrebbe interessare anche: Luxor, scene vivaci e colori brillanti: la tomba del guardiano del tempio egizio lascia senza fiato








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it