Tania Cagnotto, è successo poco fa alle Olimpiadi di Rio. Era il suo ultimo tuffo e nemmeno lei pensava che sarebbe finita così. Ecco cosa è successo alla tuffatrice italiana

 

Certo, il sogno era l’oro, ma si sapeva che non sarebbe potuto arrivare. Eppure il sogno di chiudere una carriera meravigliosa con una medaglia era vivissimo. E così è stato. La finale del trampolino da tre metri: oro alla cinese Shi Tingmao, argento all’altra cinese He Zi, e bronzo alla nostra infinita Tania Cagnotto, che porta a casa la medaglia azzurra numero 20 a Rio 2016. Altra medaglia per Tania Cagnotto ai Giochi di Rio, dunque. Era il suo ultimo tuffo…

L’azzurra ha vinto il bronzo nel trampolino da tre metri, prima medaglia olimpica individuale dopo l’argento conquistato nel sincro con Francesca Dallapè.


(Continua a leggere dopo il tweet)

 

{loadposition intext}

Per l’Italia, poi, altro oro! Paradossale, ma Niccolò Campriani deve ringraziare il detestato nuovo format della gara, se questo pomeriggio non si è dovuto sfilare dal collo l’oro di Londra. Anzi ne ha aggiunto un altro a quello già vinto pochi giorni fa nella carabina da 10 m. Chiamatelo signor Olimpiade, due medaglie per edizione dei Giochi, di cui tre d’oro. In mattinata è riuscito ad agguantare la finale per il rotto della cuffia, solo grazie agli errori dell’altro azzurro Marco De Nicolo che gli ha lasciato strada per la difesa del titolo.

(Continua a leggere dopo il tweet)

 

Nel pomeriggio poi, non ha sbagliato nulla, regalandosi il 2° oro di questi Giochi, il 7° per l’Italia che mette in carniere la 19a medaglia complessiva. E, in questo caso, senza scadere nella retorica può davvero ringraziare la compagna, Petra Zublasing per il sostegno… Senza di lei, infatti, anzi senza la sua carabina (“solo lei ha una carabina valida”) la finale olimpica non sarebbe stata possibile. Come l’altro giorno quando ha sfiorato il podio nella carabina a terra 50 metri, utilizzano l’arma prestatagli dall’amico-rivale americano Matthews Emmon. 

 

Ti potrebbe interessare anche: È la tuffatrice italiana più vincente di sempre, sportiva dell’anno. Ma ora Tania Cagnotto dice “basta”: “Col 2016 cambia tutto…” . Ed ecco la sorpresa

Pubblicato il alle ore 20:31 Ultima modifica il alle ore 11:30