Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Ci ha lasciato”. Sport in lutto, il campione è morto a 32 anni: colpito da un ictus in allenamento

  • Sport

Era stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale. Era svenuto durante gli allenamenti individuali. La situazione era apparsa subito grave poi i medici, una volta finiti gli esami strumentali, hanno emanato la terribile diagnosi: ictus. Da lì era iniziato un lungo pellegrinaggio fatto di sguardi e preghiere. Da Atene, dove il campione giocava, la famiglia aveva deciso di riportarlo a casa. Per giorni tutti si sono aggrappati al filo della speranza fino a quando, ieri sera, non si è drammaticamente spezzato.

“Il nostro combattente, nostro fratello, Stevan è diventato un angelo. È volato nei cieli”, ha detto l’AEK in una dichiarazione domenica. Stevan Jelovac aveva 32 anni, se n’è andato dopo l’ictus che ha avuto il 14 novembre Negli ultimi dieci giorni, i funzionari dell’AEK sono stati al fianco della sua famiglia, mentre tutte le squadre greche lo hanno supportato con striscioni “Guarisci presto Stevan” tenuti dai giocatori per iniziare le partite della Stoiximan Basket League.

Stevan Jelovac


Stevan Jelovac, i club e la Nazionale

Dopo l’infortunio alla caviglia che nelle due settimane precedenti lo aveva costretto ai margini, Stevan Jelovac aveva ripreso gli allenamenti con l’obiettivo di tornare in azione. Prima di arrivare all’AEK, avevaa giocato in Turchia, Germania, Russia, Spagna, Lituania, Italia e Giappone. Così dopo aver deciso di estendere la sua carriera oltre il suo paese d’origine, la Serbia. Passò da Mega e Crvena Zvezda ad Antalya, Caserta, Rytas, Saragozza, Nizhny Novgorod, Brose Bamberg e Gaziantep, e dall’Europa al Giappone e NeoPhoenix.

Stevan Jelovac


Nella sua carriera Stevan Jelovac ha segnato 13 presenze nella Turkish Airlines EuroLeague, 41 nella 7DAYS EuroCup, 28 nella Basketball Champions League e 16 nella FIBA Europe Cup. È stato anche convocato a livello senior con la Serbia durante le qualificazioni alla Coppa del Mondo FIBA 2019. Come membro dell’AEK, Jelovac ha segnato una media di 12,6 punti, 4,4 rimbalzi, 1,3 assist, 1,3 stoppate e 0,7 recuperi a partita in sette partite giocate tra la BCL e la lega greca.

Stevan Jelovac


La tragica notizia della morte di Stevan Jelovac ha suscitato una miriade di reazioni nel mondo del basket, tra squadre, compagni di squadra e altri giocatori. Il presidente della federazione turca di pallacanestro Hidayet Turkoglu ha espresso su Twitter le sue condoglianze per la morte di Jelovac, dicendo: “RIP Stevan Jelovac. Le mie condoglianze alla sua famiglia e ai suoi cari”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004