Si avvicina alla vasca e, prima di tuffarsi, mostra il dito medio al pubblico. Il gesto del nuotatore (in gara a Rio 2016) in poco tempo diventa un vero e proprio tormentone sul web. Ora è lui a spiegare il significato

 

Un gesto che in poco tempo è diventato un vero e proprio tormentone sul web. Lui è Santo Condorelli, il nuotatore italo-canadese presente alle Olimpiadi di Rio 2016, ormai celebre per mostrare il dito medio al pubblico prima di tuffarsi in vasca. Quel gesto così irriverente è diventato di fatto una cifra stilistica del nuotatore e le sue foto hanno fatto il giro del web. Ma cosa c’è dietro quel dito medio? Adesso Condorelli e il suo allenatore hanno voluto spiegare ai tifosi cosa c’è dietro quel dito medio.

È stato proprio il padre ad insegnare al figlio nuotatore ad alzare il dito, dopo la sconfitta contro dei ragazzi più grandi di lui, quando aveva solo 8 anni.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

“Devi costruire la tua autostima e dire ‘fott***vi’ a tutti gli avversari. Tutte le volte che starai per affrontare una gara, alza il dito medio davanti a me e io te lo rifarò” sono le parole – non comuni – con cui il padre/coach di Santo ha tentato di tirare su il morale al figlio sconfitto, inaugurando un rituale che va avanti ormai da 13 anni.

(Continua a leggere dopo la foto)

Alla gara successiva, infatti, l’atleta salì sui blocchi e guardando in direzione del padre, gli mostrò il dito medio. Il padre capì che quel gesto voleva dire che aveva capito e stava seguendo il suo consiglio, per questo anche lui rispose con lo stesso gesto. Quel semplice consiglio ha permesso a Santo di trovare il giusto atteggiamento, di superare le sue paure e che oggi lo ha portato fino alle Olimpiadi.

(Continua a leggere dopo la foto)

Un gesto che vuole significare desiderio di rivalsa, un esorcismo contro la paura degli avversari. Il dito medio non è passato in osservato nella patria di Santo, facendo nascere una polemica già nel 2012 per la sua inopportunità. Il nuotatore canadese era stato costretto a scusarsi con una lettera pubblica, spiegando le sue ragioni e promettendo di non farlo più. Santo, tuttavia, non ha mantenuto la promessa. E ora quel gesto ha fatto il giro del mondo. 

“La Russia fuori dalle Olimpiadi di Rio”. Il giorno della verità. Il perché di una decisione storica

Pubblicato il alle ore 08:46 Ultima modifica il alle ore 11:30