salvatore sirigu sorpresa video pullman finale euro 20

Euro 20, Giorgio Chiellini racconta la sorpresa di Salvatore Sirigu sul pullman: “Ci ha fatto piangere tutti”

Azzurri campioni d’Europa. La nazionale di Roberto Mancini è riuscita nell’impresa di riafferrare la coppa dopo ben 53 anni. E in questi giorni, dopo la festa grande prima a Wembley poi a Roma, escono retroscena sulla finale vinta ai rigori contro l’Inghilterra.

Nel dettaglio, una sorpresa che come tale era totalmente inaspettata che Salvatore Sirigu ha fatto ai suoi compagni domenica 11 luglio 2021, poche ore prima di scendere in campo. E che sorpresa: tutti gli azzurri in lacrime sul pullman, ha raccontato Giorgio Chiellini ai microfoni di Sky Sport. Sirigu, secondo portiere della Nazionale, ha giocato poco in questi Europei ma si è dimostrato l’esempio di quello che deve essere un compagno, un amico, un leader. E “un grande motivatore”, ha aggiunto Alessandro Florenzi.

Euro 20, la sorpresa di Salvatore Sirigu prima della finale: “Piangevamo tutti”

“Oggi Salva prima della partita ha raccolto per noi un video di tutti i nostri cari e parenti e ci ha fatto piangere tutti nel pullman prima di venire allo stadio”, ha raccontato Giorgio Chiellini a Sky Sport. Una sorpresa tanto bella quanto inattesa che ha fatto commuovere gli azzurri. Non solo: Prima della finale ha scritto per ognuno di noi un bigliettino motivazionale, tutti diversi l’uno dall’altro. È un grande”, ha aggiunto Florenzi.


A scendere nei dettagli lo stesso portiere di riserva della Nazionale, che al Corriere della sera ha spiegato di aver spedito sulla chat whatsapp degli Azzurri le immagini, raccolte in segreto, di mogli, fidanzate, genitori e soprattutto figli. “Vinci per noi”, dicevano praticamente tutti. “È cominciata quasi per caso”, ha spiegato Salvatore Sirigu al Corriere della Sera -, alla vigilia della gara con la Turchia.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Nazionale Italiana di Calcio (@azzurri)

“Ci stavamo cambiando e non sapevamo a cosa saremmo andati incontro. Ho scritto alcune frasi sul telefono, le ho salvate. E poi ho deciso di inviarle”. E ancora: “Veniamo da un anno e mezzo durante il quale il calcio non è stato più lo stesso, per noi è già una vittoria entrare in uno stadio con i tifosi. Ricordiamoci che uniti si è più forti, e che più si è uniti e più si è forti. E godiamocela, perché tanti vorrebbero essere al nostro posto”.

Pubblicato il alle ore 16:58 Ultima modifica il alle ore 16:58