Salto in lungo, il “disabile” campione degli “abili”

Qualcuno lo ha già soprannominato il «Pistorius tedesco». Lui si chiama Markus Rehm, ha 25 anni, una protesi al carbonio sotto il ginocchio destro e ai campionati italiani ha fatto un salto lungo 8 metri e 24 centimetri. Così il disabile Markus è diventato il campione nazionale degli abili, aprendo le porte dei prossimi campionati europei di atletica leggera, dal 12 al 17 agosto a Zurigo. Ma la strada per Zurigo potrebbe non essere semplice: bisogna ancora capire che cosa deciderà l’associazione europea di atletica leggera. Perché quella protesi fa discutere. A cominciare dalla parte curvata, messa a disposizione da uno sponsor islandese. La domanda, che in non pochi si pongono, è questa: è la protesi il motivo decisivo delle super prestazioni sportive di chi la porta?