Sport in lutto. Il campione 19enne muore in un terribile incidente. L’addio: “Dolore profondo”

Grave incidente nelle qualifiche di Moto3. Il team del pilota morto aveva deciso di ritirarsi e non partecipare alle gare di Moto2 e Moto3. L’annuncio del decesso del giovane pilota è arrivato poco dopo le 12 di domenica: un minuto di raccoglimento prima della gara di MotoGP e poi il ricordo e le dediche di tutti i piloti protagonisti al Mugello.

Jason Dupasquier, il pilota Moto3 rimasto coinvolto in un grave incidente in qualifica, non ce l’ha fatta. Il pilota 19enne è morto domenica mattina all’ospedale Careggi di Firenze dove era stato operato nella notte. A dare la notizia del decesso ci ha pensato l’account ufficiale Twitter della MotoGP: “Ci mancherai moltissimo, guida in pace”. “Voglio fare le mie condoglianze alla famiglia di Jason e ai suoi amici, purtroppo la situazione era disperata. – ha detto Valentino Rossi – Sapendo che un pilota è morto, ti chiedi se abbia senso continuare a fare la gara. Io penso che da una parte non abbia senso fare la gara, ma allo stesso tempo penso che abbia comunque senso correre, perché evitare di gareggiare non avrebbe cambiato le cose”.

Jason Dupasquier morto pilota

“Siamo profondamente rattristati nell’annunciare la morte di Jason Dupasquier – scrive su Twitter la MotoGp – A nome di tutta la famiglia MotoGP, inviamo il nostro affetto alla sua squadra, alla sua famiglia e ai suoi cari. Ci mancherai moltissimo, Jason. Guida in pace”. La Dorna, che organizza il MotoGp, ha deciso di osservare un minuto di silenzio. Cordoglio dei team per la morte del giovanissimo pilota svizzero. “Vorremmo inviare le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, al team e agli amici di Jason. R.i.p.” scrive il team di Moto3 Esponsorama.


Jason Dupasquier morto pilota

“Una tragedia che tutti vorremmo non affrontare mai, la perdita di un giovane corridore di talento. Vorremmo inviare le nostre più sentite condoglianze ai suoi cari e al team. Oltre ad esprimere solidarietà alla famiglia del paddock” il cordoglio del team Suzuki di MotoGp. “L’intero Repsol Honda Team e Hrc desiderano porgere le loro migliori condoglianze alla famiglia, agli amici e al team di Jason in questo momento difficile. Notizia straziante. Corri in pace Jason. Ci mancherai”. Così il team su Instagram.

Scrive il team Ducati: “Siamo devastati nell’apprendere questa notizia ed esprimiamo le nostre più sentite e sentite condoglianze in questo tragico momento”. “Yamaha Motor Company, Yamaha Motor Racing e l’intero team Monster Energy Yamaha MotoGP sono profondamente rattristati dalla scomparsa di Jason Dupasquier – si legge in un tweet – Estendiamo le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia, ai suoi cari e al team PruestelGP”. “Lo sport è vita e quando irrompe la morte rimaniamo senza parole. Addio Jason” scrive su Twitter la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.

Pubblicato il alle ore 07:26 Ultima modifica il alle ore 07:26