Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“È morto in un incidente stradale”. Lutto nello sport italiano, il campione lascia la moglie e tre figli

  • Sport

Una notizia terribile sconvolge il mondo dello sport italiano e internazionale: morto in un incidente stradale il campione di basket protagonista di grandi imprese. Aveva solo 33 anni. È ufficiale: la conferma del decesso è arrivata poco fa dal suo agente. Il campione ha perso la vita in uno schianto avvenuto ieri sera. Sotto choc amici e parenti. L’uomo lascia la moglie Angela e tre figli piccoli. Tante persone in queste ore si stanno stringendo intorno alla famiglia.

Il cestista si era ritirato dall’attività agonistica appena un anno fa. Ma negli occhi del pubblico sono ancora ben impresse le sue gesta sportive. Una su tutte, la conquista di una Coppa Italia. Oggi lo ricordano non solo i compagni e dirigenti sportivi delle squadre nelle quale aveva giocato. A rendergli omaggio ci sono anche gli avversari. Tutti avevano per lui una grande stima, sia come uomo che come sportivo.

Leggi anche: “Siamo sotto choc”. Tremendo lutto nello sport italiano, il campione morto a 18 anni


Lutto nello sport italiano e internazionale per il campione morto

Lutto nel mondo del basket: Drew Gordon è scomparso a seguito di un incidente stradale a Portland, nello stato dell’Oregon. Il cestita aveva 33 anni e tre figli avuti con la moglie Angela. Nella sua carriera aveva girato tantissime squadre. Aveva giocato a lungo in Italia con la Dinamo Sassari. Proprio la squadra dell’isola ha pubblicato poco fa un suo ricordo attraverso i propri canali social.

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v80), quality = 60

La Dinamo Banco di Sardegna si unisce al cordoglio del mondo del basket per la perdita di Drew Gordon, prematuramente scomparso. Drew ha indossato la maglia Dinamo per due stagioni dal 2013 al 2014, ed è stato tra i protagonisti della vittoria della prima Coppa Italia: il suo nome resterà per sempre negli annali biancoblu. Alla famiglia, familiari e amici la vicinanza e il cordoglio da parte del presidente Stefano Sardara e di tutto il club”.

Anche l’Olimpia Milano ha pubblicato un messaggio: “Drew Gordon è stato un incubo da affrontare durante l’epica serie di semifinali del campionato italiano 2014 con la sua incredibile energia e atletismo. Le nostre preghiere vanno alla famiglia. RIP“. “Una notizia che mi lascia senza parole”, commenta il suo allenatore dell’epoca Romeo Sacchetti.

Andrew Edward Gordon, per tutti Drew, era nato a San Jose, in California, nel 1990. Oltre chee in Italia, nel corso della sua carriera aveva giocato in Nba, poi Francia, Lituania, Russia, Polonia, Ucraina, fino al Giappone: l’ultima squadra è stato il Rizing Fukuoka. Un anno fa si era ritirato dall’attività agonistica.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004