marcell jacobs confessione figlio

“Quello che faccio a mio figlio non è giusto”. La pesante confessione del vip amato da tutta l’Italia

Ha riscritto la storia dello sport italiano. Ha rotto un vero e proprio tabù in una disciplina storicamente poco fortunata per gli azzurri. Ha stupito il mondo intero. Ed è diventato una stella. Se fino a qualche settimana fa il nome di Marcell Jacobs era noto solo agli addetti ai lavori, oggi, dopo le due medaglie d’oro conquistate a Tokyo, è impossibile trovare un italiano che non lo conosca. Le vittorie alle Olimpiadi nei 100 metri e nella staffetta 4 X 100 lo hanno reso una vera e propria leggenda.

E così ora, oltre all’affetto e al sostegno di milioni di persone è arrivata anche la popolarità, la fama e le domande sulla sua vita privata. E abbiamo scoperto che Marcell Jacobs ha una compagna che si chiama Nicole Daza. Insieme hanno due figli, Anthony nato nel 2019 e l’ultima arrivata Megan, di 10 mesi. Ma l’uomo più veloce al mondo ha anche un altro figlio, Jeremy, nato da una precedente relazione. E proprio sul rapporto con quest’ultimo il velocista si è soffermato con una dolorosa confessione.

marcell jacobs confessione figlio

Il primogenito di Marcell Jacobs si chiama Jeremy e ha sei anni. Marcell lo ha avuto dalla sua ex fidanzata Renata Erika. Con la quale le cose sono andate male, anzi malissimo. Nel 2016, poco dopo la rottura, Renata accusava: “Il sentimento più brutto che una madre può provare – le parole affidate a Facebook secondo Dagospia – è quando l’uomo con il quale ha fatto un figlio, ignora suo figlio, pur sapendo che il piccolo lo cerca. Che c***o di uomo è questo?”.


marcell jacobs confessione figlio

In un’intervista al Corriere della Sera Marcell Jacobs ha ammesso: “Il mio bisnonno ha abbandonato il nonno, mio nonno mio padre, lui me: è una specie di tradizione di famiglia. Il primogenito deve sempre essere lasciato. Io dovrei spezzare il meccanismo, ma per ora non ci sono riuscito”. E prosegue: “Jeremy, il mio primo figlio, mi è capitato: ero un ragazzo e l’ho vissuto malissimo, come chi sta facendo una cosa per altruismo, ma controvoglia”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Renata Erika (@iam_renata_erika)

Infine Marcell Jacobs fa l’ammissione più drammatica: “Non vorrei essere st***zo come è stato mio padre, ma alla fine sostanzialmente sto facendo più o meno quello che ha fatto lui. Rispetto a Anthony e Megan, i bimbi che ho avuto da Nicole, con Jeremy non ho un legame forte perché non ci ho mai vissuto. Quando vado a Desenzano lo vedo, ma non sono un padre presente. Lavorerò anche su questo…”.

Anche con il proprio papà il rapporto è tutto in salita. La mental coach lo ha invitato a chiamarlo e Marcell ha commentato così: “Gli mando un messaggio semplice, usando il traduttore di Google, perché non so una parola di inglese. ‘Ciao, come va? Io sto partendo per il raduno’. Lui risponde: ‘Ciao, buon raduno’. Dico alla mia ragazza: minchia, guarda come mi ha risposto sto st***zo, io non ci parlo più… Ma abbiamo continuato a scriverci”.

Pubblicato il alle ore 15:46 Ultima modifica il alle ore 15:51