“Forza papà!”. Leonardo Spinazzola, dopo l’infortunio a Italia-Belgio il figlio Mattia si mostra a tutti così

Italia contro Belgio, il quarto di finale degli Europei andato in onda su Rai1 non poteva che raggiungere il record di ascolti. Infatti la competizione sportiva ha registrato il 65,2% di share con 15 milioni 483 mila spettatori, laddove la partita contro l’Austria aveva fatto registrare il 61,1% con 13 milioni 275 mila spettatori. E riflettori non possono che accendersi su uno dei protagonisti delle semifinali di Euro 2021, Leonardo Spinazzola.

Momenti di forte apprensioni per le sorti del calciatore in seguito al grave infortunio. Una vittoria, quella conseguita dalla squadra azzurra contro il Belgio, che accende gli animi e le speranze, ma che è stata segnata anche dall’amarezza. Le immagini di un Leonardo Spinazzola accasciato sul campo al 34’ del secondo tempo e in lacrime, per la lesione al tendine d’Achille sinistro, difficilmente si dimenticheranno.

Leonardo Spinazzola famiglia Mattia figlio Euro 2021 Italia-Belgio

Ma tra la grande tifoseria del campione azzurro, il suo Mattia, frutto dell’amore nato tra Spinazzola e la sua Miriam Sette. Ben 11 lunghi anni di fidanzamento e poi il fatidico ‘si’ proferito solo lo scorso anno. Nella vita della coppia, due splendidi figli che non potevano che fare sentire il tifo d’amore per papà.


Leonardo Spinazzola famiglia Mattia figlio Euro 2021 Italia-Belgio

Mattia oggi ha 3 anni compiuti mentre l’ultima arrivata, Sofia, ha aperto i suoi occhietti lo scorso 28 febbraio. Un amore quello per la famiglia che Leonardo Spinazzola non fa fatica a mostrare anche sui social. Gli scatti di famiglia, infatti, trasmettono una forte sintonia di coppia e tanta voglia di rendere unico ogni più semplice momento condiviso anche con i numerosi fan.

Leonardo Spinazzola famiglia Mattia figlio Euro 2021 Italia-Belgio
Leonardo Spinazzola famiglia Mattia figlio Euro 2021 Italia-Belgio

E a proposito di paternità, Leonardo Spinazzola ha confessato qualche tempo fa: “Prima ragionavo ancora da ragazzo, ma con l’arrivo di Mattia mi sento addosso una responsabilità diversa. Non sono mai stato un pazzo fuori dal campo, ma adesso mi sento più tranquillo e soprattutto sono più felice”. E Mattia, in occasione della partita più attesa, non poteva che alzare forte il suo tifo: “Già pronto”, con tanto di maglia azzurra con il nome impresso, il piccolo Mattia non ha mai staccato gli occhi dal televisore, parola di mamma.

Pubblicato il alle ore 11:36 Ultima modifica il alle ore 11:36